Cronaca
l'aiuto

Regione Liguria istituisce una squadra per l’infanzia: “Migliorare la situazione dei più piccoli e delle loro famiglie”

Nascerà nelle prossime ora con una serie di proposte da sottoporre al tavolo romano per migliorare la situazione dei più piccoli e rispondere al meglio alle loro esigenze e a quelle delle famiglie

Regione Liguria istituisce una squadra per l’infanzia: “Migliorare la situazione dei più piccoli e delle loro famiglie”
Cronaca Chiavari - Lavagna, 21 Aprile 2020 ore 11:33

Sarà istituita dalla Regione Liguria una squadra di esperti per aiutare i più piccoli ad affrontare questo isolamento così difficile ed inusuale per loro.

“I bambini devono tornare ai primi posti nelle nostre agende, in questa emergenza sono stati ignorati e in alcuni spiacevoli casi anche attaccati da questa caccia alle streghe. In Liguria siamo stati i primi a chiudere le scuole quando era necessario, ora come Regione vogliamo essere i primi a pensare a come far ripartire anche le vite dei più piccoli. Per questo in Regione nelle prossime ore nascerà il Team Infanzia che, con gli assessori Cavo e Viale, esperti, pediatri, psicologi, pedagogisti, insegnanti, mamme, associazioni, mondo dello sport e il garante dell’infanzia, preparerà una serie di proposte da sottoporre al tavolo romano per migliorare la situazione dei più piccoli e rispondere al meglio alle loro esigenze e a quelle delle famiglie”.

Così il presidente di Regione Liguria su Facebook.

“I bambini sono il nostro futuro – ha aggiunto – quello per cui vale la pena lottare ogni giorno. Basti pensare ai grandi gesti di solidarietà compiuti in queste settimane, come i salvadanai rotti per donare ai medici, i bei messaggi che ci avete mandato in Regione, i disegni carichi di speranza. Vi prometto che prima o poi sconfiggeremo questo virus e potrete tornare ad abbracciare anche i vostri nonni, a cui tanto mancate ma che ora dobbiamo proteggere. Grazie a voi, che con pazienza avete saputo fare la vostra parte, meglio di tanti di noi! Non vi lasceremo soli”, ha concluso.