Cronaca
IL BANDO

Regione: "Servono 300 alloggi per medici e infermieri"

Pubblicato l'avviso per alberghi e hotel che li ospiteranno

Regione: "Servono 300 alloggi per medici e infermieri"
Cronaca Chiavari - Lavagna, 30 Marzo 2020 ore 13:06

Scade domani, 31 marzo 2020, alle ore 12 il termine entro il quale alberghi e hotel della Liguria possono scrivere all’indirizzo pec covid19liguria@cert.regione.liguria.it per manifestare la propria disponibilità per accogliere personale sanitario, medico e infermieristico, che presta servizio in ospedali o strutture sociosanitarie distanti dalla propria abitazione in relazione all’emergenza Coronavirus. L’avviso pubblico è pubblicato sul sito di Regione Liguria e si affianca al lavoro svolto insieme al Comune di Genova e alla Curia, con le camere e i mini alloggi già resi disponibili per le necessità immediate.

“E' indispensabile che ognuno faccia la propria parte”

“Per superare questa emergenza mondiale – afferma la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale - è indispensabile che ognuno faccia la propria parte, tanto più se si tratta di sostenere medici e infermieri, impegnati da settimane in prima linea per salvare vite umane: alberghi e hotel possono dare un contributo importantissimo, ospitando chi sta combattendo al fronte e che, concluso l’ennesimo estenuante turno di lavoro, non può tornare a casa e ha bisogno di un alloggio diverso dal proprio domicilio, a tutela dei propri familiari e dei pazienti. Anche in questo caso hanno lavorato al nostro fianco gli ordini professionali dei medici e odontoiatri e delle professioni infermieristiche, individuando la necessità urgente di circa 300 alloggi su tutto il territorio, da Ventimiglia a Sarzana. Il mio ringraziamento è rivolto alla Protezione civile regionale e anche alle strutture che nelle prossime ore risponderanno al nostro appello”.

I requisiti richiesti alle strutture

Alle strutture sono richiesti alcuni requisiti tra cui il fatto che le camere siano dotate di bagno privato, servizi essenziali, riscaldamento, televisore e asciugacapelli, collegamento wifi, che siano garantiti i servizi di manutenzione ordinaria delle stanze e di reception e di prima colazione. È richiesta inoltre la prossimità alle strutture ospedaliere territoriali e il possesso del codice Ateco 55.1 (che individua gli alberghi e le strutture simili).

Per ciascuna stanza messa a disposizione, la struttura ricettiva riceverà un importo fisso giornaliero di 35 euro oltre Iva: il pagamento avverrà nell’ambito dell’emergenza nazionale a 30 giorni dalla presentazione del rendiconto dell’attività resa.

Qui il link all’avviso: https://www.regione.liguria.it/component/publiccompetitions/publiccompetition/2158-acquisizione-alloggi.html?view=publiccompetition&id=2158:acquisizione-alloggi&Itemid=189