Restauro ed incoronazione della Madonna dei Miracoli di Cicagna, tante le presenze istituzionali

Politici locali, della Valle, della Città Metropolitana, della Regione ed anche nazionali tutti insieme stamani a Cicagna

Restauro ed incoronazione della Madonna dei Miracoli di Cicagna, tante le presenze istituzionali
Cronaca Valli ed entroterra, 15 Settembre 2019 ore 17:59

Erano moltissime, questa mattina, le presenze istituzionali alla cerimonia svoltasi a Cicagna, nel santuario di N.S. dei Miracoli, dove è tornata ad essere esposta dopo i lavori di restauro l’immagine sacra della Madonna.

Restauro della Madonna dei Miracoli di Cicagna, tante le presenze istituzionali

Con il Cardinale ed Arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco che ha officiato la celebrazione, tanti volti delle istituzioni, locali e non. Dal consigliere Marco Conti, in rappresentanza della Città Metropolitana, che sottolinea come «Regione Liguria è l’unica in Italia ad avere un laboratorio di restauro a disposizione delle diocesi e delle associazioni» e che coglie l’occasione per rivolgere «un particolare e affettuoso ringraziamento all’amico Carlo Queirolo per l’impegno profuso nell’organizzazione di questo momento che ha unito fede, tradizione e cultura», all’Assessore alla Cultura Ilaria Cavo in rappresentanza proprio della Regione. «Grazie al lavoro certosino dei restauratori del Laboratorio Regionale per il Restauro di Genova – spiega Cavo – oggi la statua della “Madonna dei miracoli” (XIII secolo) è stata riportata al suo splendore e restituita alla comunità di Cicagna. È stata una grande festa per tutta la Val Fontanabuona. È importante vedere come la cultura può essere servizio e restituire il valore della comunità».

Assieme a loro i sindaci della Val Fontanabuona, oltre a politici locali assurti alla rappresentanza nazionale come, fra gli altri, un altro Bagnasco, Roberto, deputato della Repubblica oltre che già sindaco di Rapallo e consigliere provinciale prima e regionale poi. Anche il Movimento 5 Stelle, nella persona della capogruppo in Regione Alice Salvatore, è stato partecipe della giornata. La capogruppo sottolinea come «l’opera, che risale al XIII secolo e alla quale è attribuita una miracolosa trasfigurazione nel settembre del 1537, è stata riportata all’antico splendore grazie alle nostre bravissime restauratrici, che hanno fatto davvero un’opera encomiabile. L’eccellenza ligure si manifesta davvero in tutti i settori: in questo caso, per rendersene conto, basta soffermarsi sulla maestria con cui l’antica statua è stata completamente rinnovata».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli