Cronaca

Riorganizzazione ospedaliera, Ghio: «No allo svuotamento del polo sestrese»

Allarme per il futuro dell'ASL 4 e in particolare del nosocomio sestrese

Riorganizzazione ospedaliera, Ghio: «No allo svuotamento del polo sestrese»
Cronaca 22 Settembre 2017 ore 12:59

Riorganizzazione ospedaliera del Tigullio: le indiscrezioni sul Piano Socio Sanitario al vaglio della Ragione allarmano il Sindaco di Sestri Valentina Ghio.

Tigullio e riorganizzazione ospedaliera: ASL chiavarese e genovese verso la fusione?

Nella stampa locale di quest'oggi sono tornati i riflettori sulla riorganizzazione ospedaliera che dovrebbere coinvolgere i poli ospedalieri della ASL4 chiavarese. In estrema sintesi, quanto emergerebbe dal Piano Socio Sanitario presentato in Commissione Sanità, lascia intendere un futuro che potrebbe prevedere una sorta di "fusione" fra ASL3 e 4, nell'ottica, in pratica, di una azienda sanitaria unica per la Città Metropolitana. Progetto di per sé forse più che sensato, ma nel dettaglio del futuro dei singoli poli ospedalieri del Levante genovese ciò dà adito a preoccupazioni. Fra queste, quelle del Sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio.

Ghio: «Sempre stati disponibili alle riforme, ma non allo svuotamento di un polo ospedaliero»

Valentina Ghio

Dichiara il Sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio: «Apprendo oggi dagli organi di stampa - senza alcun passaggio preventivo di informazione e di coinvolgimento della Conferenza dei Sindaci e dei Distretti come ho più volte richiesto - alcuni elementi della riorganizzazione ospedaliera del Tigullio, contenuti nel Piano Socio Sanitario presentato in Commissione Sanità Regionale. Una proposta che - se confermata - vede un generale depotenziamento del polo ospedaliero di Sestri Levante, in particolare di alcune attività di grande rilevanza, e l’introduzione parziale di un nuovo tipo di gestione, senza la presenza di medici, applicato in maniera sperimentale solo in un altro caso». La Ghio si riferisce alla menzionata possibile gestione esclusivamente infermieristica, una novità interessante ma che dà da pensare.

«Peraltro una proposta - continua il Sindaco - che, sempre dalle notizie emerse, non definisce né l'assetto complessivo della struttura ospedaliera di Sestri Levante né il potenziamento dei servizi ambulatoriali come tante volte annunciato, e non dà indicazioni sull'integrazione complessiva dei tre Poli, sui tempi di realizzazione finale del disegno e sulle risorse necessarie per attuarlo. Come Amministrazione abbiamo sempre dichiarato la nostra disponibilità a riforme di sistema, non campanilistiche, con un disegno chiaro, risorse certe, tempi chiari. Quello che emerge in questi giorni non va in questa direzione, non costituendo un quadro coraggioso di riforma che deve partire dalle eccellenze presenti in ogni realtà ospedaliera, ma sembra più certificare lo svuotamento di un Polo Ospedaliero».

(LEGGI QUI) le altre notizie de primaillevante.it