Riparte a Chiavari il progetto "Buon Samaritano"

Riprende la distribuzione di pane e prodotti da forno per le famiglie in difficoltà del territorio

Riparte a Chiavari il progetto "Buon Samaritano"
Chiavari - Lavagna, 06 Ottobre 2018 ore 11:58

Progetto "Buon Samaritano" a Chiavari

Riparte la distribuzione di pane e prodotti da forno per le famiglie in difficoltà del territorio. Grazie al progetto "Buon Samaritano", una convenzione tra il comune di Chiavari, i Frati Cappuccini e diverse associazioni (Antares, Banco di solidarietà, Caritas ed Istituto per il Baliatico), i prodotti di alcune attività cittadine, rimasti invenduti il venerdì precedente, verranno raccolti e suddivisi tra coloro che ne faranno richiesta.
Questa mattina, presso i locali attigui alla chiesa dei Frati Cappuccini, in Viale Tappani, l’assessore ai Servizi Sociali, Fiammetta Maggio, ha preso parte alla consegna degli alimenti, offerti dai panifici Bruno e Pietro, Piombo, Al Forno, Non solo pane, Balin, Barbieri, Raffo e pasticceria Coppello 1826. Ventisei le persone che hanno ricevuto il cibo donato (pane, focaccia, pizza e salatini, focaccia al formaggio e farinata).
Ogni sabato, esclusi i festivi e le giornate di allerta meteo, tra le 8 e le 10, verranno distribuiti gli alimenti grazie alla collaborazione e al contributo delle associazioni, che si sono rese disponibili per confezionare e distribuire i prodotti alle famiglie.