Cronaca
Chiavari

Roberta Repetto, donati oltre 7000 euro per l'Associazione Melanoma Day

È passato un anno dalla morte di Roberta Repetto, la 40enne chiavarese morta l’anno scorso dopo l’esportazione di un neo. Per la vicenda sono state arrestate e indagate diverse persone

Roberta Repetto, donati oltre 7000 euro per l'Associazione Melanoma Day
Cronaca Chiavari - Lavagna, 12 Ottobre 2021 ore 16:27

Sono stati raccolti e donati 7110 euro e all'Associazione Melanoma Day, un associazione si occupa di prevenzione, formazione, screening gratuiti che aiutano ad individuare precocemente un melanoma.

È passato un anno dalla morte di Roberta Repetto, la 40enne chiavarese morta l’anno scorso dopo l’esportazione di un neo. Per la vicenda sono state arrestate e indagate diverse persone

È passato un anno dalla morte di Roberta Repetto, la 40enne chiavarese morta l’anno scorso dopo l’esportazione di un neo e per il quale sono state arrestate e indagate diverse persone. Un’indagine che vede al centro in particolar modo Paolo Bendinelli, il cosiddetto “guru” del Centro Anidra di Borzonasca, accusato di omicidio volontario con dolo eventuale per la morte della 40enne, Paolo Oneda, il medico chirurgo dell’ospedale di Manerbio che le aveva tolto il neo dalla schiena e Teresa Cuzzolin, amministratrice del Centro e la psicologa Paola Dora.

«Grazie a chi ha dato un contributo – dice la sorella Rita Repetto - il mio desiderio è che da tutta questa tragedia nasca qualcosa di bello e utile: ecco, questa è la mia speranza. Io non mollo, confido nelle istituzioni».