Menu
Cerca
Sanità

Rossetti (Pd), tamponi gratuiti per accesso Rsa e centri assistenziali per visita a parenti

"Le regole sono ancora rigide. Genitori di ragazzi disabili segnalano le difficoltà che si protraggono anche oggi per andare a trovare i figli", comunica il consigliere regionale

Rossetti (Pd), tamponi gratuiti per accesso Rsa e centri assistenziali per visita a parenti
Cronaca Chiavari - Lavagna, 20 Maggio 2021 ore 16:03

Il consigliere regionale del Gruppo Partito Democratico – Articolo Uno Pippo Rossetti chiede di aprire anche in Liguria alla possibilità dei test a titolo gratuito per parenti e caregiver come già previsto da altri territori, ad esempio Regione Lombardia.

Tamponi gratuiti per accesso Rsa e centri assistenziali per visita a parenti

“Tamponi gratuiti ai familiari dei pazienti per l’accesso alle rsa o ai centri sociosanitari e assistenziali della Liguria dove sono ricoverati i loro cari, persone anziane o con disabilità. Chiedo al Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti di intervenire al più presto per permettere alle famiglie di potersi rivolgere alle Asl del territorio per effettuare gratuitamente i tamponi richiesti per l’accesso alle strutture, fino ad ora a carico dei familiari con una spesa media dai 20 euro in su per ogni visita”. Queste le richieste di Rossetti.

"Le regole sono ancora rigide. Genitori di ragazzi disabili segnalano le difficoltà che si protraggono anche oggi per andare a trovare i figli"

“Nonostante l’attuale fase di calo dell’emergenza covid – sottolinea Rossetti – le regole di accesso alle strutture, sia quelle che ospitano disabili sia quelle per anziani, sono ancora rigide, addirittura più rigide di qualche mese fa. Alcuni genitori di ragazzi disabili segnalano le difficoltà vissute per mesi, che si protraggono anche oggi, per andare a trovare i figli all’interno delle residenze. Alcuni pazienti da un anno non sono più potuti rientrare a casa mentre chi attualmente esce, malgrado tutto il personale e gli ospiti siano vaccinati, viene sottoposto a periodo di quarantena.”.

“In questo senso – conclude Rossetti –  servono regole uniformi. Chiediamo alla Giunta ligure di attivarsi anche per vaccinare la categoria dei caregiver degli ospiti di queste strutture. Si può fare e in tempi rapidi, e questo permetterebbe di superare molte delle problematiche che pesano sulle spalle delle famiglie”.