Menu
Cerca
genova

Salgono sul treno armati di coltello, due fermati

I denunciati sono un italiano originario della Sardegna e uno straniero della Costa D'Avorio

Salgono sul treno armati di coltello, due fermati
Cronaca Chiavari - Lavagna, 21 Aprile 2021 ore 14:52

Lo scorso fine settimana la Polizia Ferroviaria di Genova, durante i servizi di controllo del territorio, ha denunciato due persone trovate, in due distinte occasioni, in possesso di coltelli di grosse dimensioni.

Il primo episodio è successo a Genova Principe, dove una pattuglia della Polfer ha fermato un cittadino italiano appena sceso dal  treno. Il nervosismo mostrato durante il controllo ha spinto gli Agenti ad accompagnarlo in ufficio per effettuare una verifica più approfondita. L’uomo, originario della Sardegna, con diversi pregiudizi penali a carico, occultava all’interno del suo zaino un coltello a serramanico della lunghezza di  20 centimetri.

Un coltello a serramanico da 34 centrimetri rinvenuto nel borsone

Analogo episodio è accaduto nella stazione ferroviaria di Genova Brignole, dove un cittadino straniero, originario della Costa d’Avorio e residente a Torino, ha dimenticato il proprio bagaglio su un treno regionale proveniente da Ventimiglia. Il capotreno ha consegnato il borsone alla Polizia  Ferroviaria che dopo aver ispezionato il contenuto ha rinvenuto all’interno  un coltello a serramanico della lunghezza di 34 centimetri. Il proprietario è stato successivamente rintracciato ed invitato presso gli Uffici della Polfer di Brignole.

Entrambi i soggetti, non avendo fornito una valida giustificazione al possesso dell’arma, sono stati denunciati per porto abusivo di oggetto atto ad offendere e i coltelli sono stati  sequestrati.

Condividi