Salvato nel cuore della notte il surfista disperso

Il salvataggio del surfista è stato compiuto attorno alle 3e30 di questa notte; trasportato in elicottero al San Martino di Genova era in ipotermia

Salvato nel cuore della notte il surfista disperso
Chiavari - Lavagna, 21 Marzo 2018 ore 07:35

Si trovava nel bosco della collina delle Grazie a Chiavari, il surfista Robinsorn Fabbri, 31 anni disperso in mare nella giornata di ieri.

Salvato nel cuore della notte il surfista disperso

Si è conclusa, attorno alle 3:30 di questa notte, quella che ormai possiamo chiamare solamente come una brutta disavventura. Il surfista di 31 anni, Robinson Fabbri, dispersosi in mare nella giornata di ieri,  è stato salvato e trasportato in ipotermia presso un ospedale genovese per gli accertamenti. Il giovane era entrato in acqua, con la propria tavola da surf, attorno alle 15 e 30 di ieri. Nel tardo pomeriggio, i parenti hanno allertato i soccorsi non vedendolo rincasare.

L’allarme partito a inizio serata, con i vestiti del surfista ritrovati sulla spiaggia

E la paura è stata tanta, soprattutto prima delle 20, quando è stata ritrovata posteggiata poco prima dell’ex area camping di via Preli a Chiavari, l’automobile, una Suzuki Rossa, ed i vestiti dell’uomo sulla spiaggia. Partite le operazioni di ricerca da parte della motovedetta della Capitaneria di porto, del nucleo di Soccorso Alpino, dei vigili del fuoco e del nucleo Saf, speleo-alpino-fluviale, arrivato da Genova, i soccorsi sono stati difficoltosi per il forte vento abbattutosi sulla costa. Sul posto, presenti anche le forze dell’ordine.

La cronaca del salvataggio

Attorno alle 22:30 nella spiaggia del gruppo del sale, i militi hanno sentito delle grida di aiuto. Pochi minuti dopo la mezzanotte è stata ritrovata la tavola da surf del ragazzo, mentre poco dopo l’una i militi hanno individuato la sua posizione. Il surfista 31 enne, era cosciente e, ovviamente, infreddolito.

Attorno alle 3:30 il salvataggio si è concluso, con il surfista che aveva trovato riparo nel bosco soprastante la spiaggia del gruppo del Sale, nella collina delle Grazie. Il recupero è stato effettuato da un volontario del Soccorso Alpino calatosi dall’elicottero Nemo del Primo Nucleo Aereo Soccorritori della Guardia Costiera. Ritrovato in piena ipotermia, l’uomo è stato trasportato in elicottero all’Ospedale San Martino di Genova per i dovuti accertamenti. Ma può, certamente, tirare un grosso sospiro di sollievo. Così come i parenti e gli amici dell’uomo, giunti sul posto in attesa di ricevere la buona notizia del salvataggio.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità