Menu
Cerca
San Colombano

San Colombano, la crisi della lavanderia

È convocato per domani sera il consiglio comunale

San Colombano, la crisi della lavanderia
Cronaca Valli ed entroterra, 09 Dicembre 2020 ore 07:45

Domani sera alle ore 20 nel consiglio comunale di San Colombano Certenoli si discuterà sul futuro della lavanderia San Giorgio.

La crisi

L’azienda vede coinvolti:

  • 60 lavoratori tra full time, part time e stagionali
  • 25 dipendenti full time in cassa integrazione

Dopo 45 anni di attività la lavanderia sta attraversando un periodo di crisi nera. L’emergenza Covid ha dato il colpo di grazia all’attività: la lavanderia industriale lavora infatti esclusivamente per alberghi e ristoranti.

A sollevare la questione sono stati i consiglieri comunali Claudio Solari, Mirco Aste e Paola Repetto del gruppo consiliare “Territorio e Sviluppo” che hanno presentato al sindaco Carla Casella la richiesta di convocazione straordinaria del consiglio comunale al fine di intraprendere una serie di iniziative per trovare una soluzione alla crisi  della Lavanderia industriale San Giorgio sita in località Scaruglia.

Tra gli altri obiettivi, coinvolgere i consiglieri regionali eletti nel Tigullio e l’assessore competente dell’ente con sede a piazza De Ferrari a Genova per trovare una soluzione.

“Attualmente i dipendenti sono in cassa integrazione – spiega Solari – in quanto già colpiti da una crisi aziendale prima del lockdown ed ora accentuata da questa situazione economica in cui alberghi e ristoranti sono tra le attività con maggiori difficoltà”.

Con il consiglio comunale straordinario i consiglieri comunali di “Territorio e Sviluppo” intendono portare l’argomento all’attenzione della Regione Liguria affinché si attivino i canali di aiuto e sostegno per le aziende in crisi e salvaguardati i posti di lavoro. I rappresentati del gruppo consiliare nei giorni scorsi ha incontrato i rappresentanti sindacali e l’azienda.