Santa Margherita, a un anno dalla mareggiata la proposta di cittadinanza onoraria al Capitano Piras

Proposta avanzata da Donadoni in riconoscenza dell'impegno e vicinanza dell'ormai ex Comandante della Capitaneria sammargheritese nei difficili giorni del post mareggiata

Santa Margherita, a un anno dalla mareggiata la proposta di cittadinanza onoraria al Capitano Piras
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 19 Ottobre 2019 ore 13:22

A un anno dalla terribile mareggiata che ha sconvolto il Tigullio e non solo, il Comune di Santa Margherita Ligure intende conferire la cittadinanza onoraria al Capitano di Corvetta Antonello Piras già Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo e Comandante del porto di Santa Margherita Ligure.

Proposta di cittadinanza onoraria al Capitano Piras

Piras, che proprio per il ruolo che ha ricoperto a seguito della mareggiata ha ricevuto la Medeglia d’Oro al Valor di Marina e la promozione a Capitano di Corvetta, ha guidato il Circomare di Santa Margherita Ligure da luglio 2017 a settembre 2019. La proposta di conferimento di cittadinanza onoraria al C.C. Piras, avanzata dal Sindaco Paolo Donadoni, e condivisa da tutti i Consiglieri comunali di Maggioranza e di Minoranza, sarà sottoposta al prossimo Consiglio Comunale.

Nella proposta di motivazione si legge: «Per la sincera e profonda empatia che il C.C. Antonello Piras ha mostrato fin dai primi momenti della mareggiata del 29-30 ottobre 2018 verso la realtà del porto e le necessità della popolazione di Santa Margherita Ligure. L’energia, la determinazione e la costante disponibilità con cui ha sostanziato i propri doveri professionali nei mesi successivi all’evento ne hanno fatto un riferimento umano solido e attento. Il suo contributo è stato di fondamentale importanza per il presidio, la messa in sicurezza e la fruibilità dell’approdo cittadino. Il conferimento della cittadinanza onoraria, oltre al pubblico riconoscimento dell’elevato altruismo, professionalità e senso del dovere del Comandante Piras, vuole anche rappresentare il segno ideale di appartenenza a questa comunità che non verrà mai meno anche dopo il suo trasferimento».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli