Pesca

Santa, protesta pescherecci a strascico contro nuove norme UE

Fissare in 130 giornate massime di pesca in un anno significa chiudere i battenti, per gli operatori

Santa, protesta pescherecci a strascico contro nuove norme UE
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 05 Giugno 2021 ore 16:32

Protesta dei pescatori professionisti contro la Commissione Pesca europea che, lamentano, continuerebbe a emanare nuove regole che una volta recepite potrebbero portare ad una graduale sparizione della pesca locale con vantaggi per la importazione di pesce da altri stati.

"Perché in Croazia gli strascicanti possono lavorare sabato e domenica e noi no eppure siamo in Europa?"

Questa mattina a Santa Margherita Ligure, 'capitale' della pesca a strascico del Levante Ligure, si sono riuniti i comandanti dei pescherecci a strascico: "Fissare in 130 giornate massime di pesca in un anno - lamentano gli operatori - significa chiudere i battenti. Al sabato e domenica non possiamo pescare, se poi aggiungiamo il maltempo in mare si esce sempre meno". "Troppe regole, molti doveri e pochi diritti - aggiunge Alessandro Capelli, presidente dei pescatori di Sestri Levante -. Vorrei sapere ad esempio perché in Croazia gli strascicanti possono lavorare sabato e domenica e noi no eppure siamo in Europa". In sostanza si teme che le grandi lobby che guidano l'import-export del pesce possano condannare l Italia a un ruolo di outsider in Europa. assemblee e manifestazioni sono attese nei principali porti italiani