Scontro tra navi, l’Arpal monitora la chiazza

"Al momento, dalla proiezione si evidenzia una sostanziale stazionarietà del carburante presente in mare, rispetto al punto di rilascio"

Scontro tra navi, l’Arpal monitora la chiazza
Cronaca Chiavari - Lavagna, 08 Ottobre 2018 ore 18:58

Dopo la collisione avvenuta ieri a nord di Capo Corso fra la portacontainer Cls Virginia e il traghetto RoRo Ulysse della CTN, Regione Liguria si è attivata fornendo tutto il supporto possibile.

Scontro tra navi, l’Arpal monitora la chiazza

In particolare, attraverso Arpal, l’Agenzia regionale di protezione ambientale, ha utilizzato una specifica modellistica per simulare il comportamento della macchia inquinante presente in mare e supportare così le attività di monitoraggio ambientale.

“Abbiamo messo a punto una simulazione basata su dati geografici, meteo marini e previsionali per capire al meglio il comportamento della macchia e i suoi spostamenti – ha chiarito l’assessore regionale all’ambiente Giacomo Giampedrone – Al momento, dalla proiezione si evidenzia una sostanziale stazionarietà del carburante presente in mare, rispetto al punto di rilascio. Attraverso i tecnici dell’Agenzia continueremo a effettuare il monitoraggio della situazione e verificare le eventuali ricadute e avvicinamenti alla costa”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli