Scossa di terremoto nel parmense, avvertita anche nel Levante ligure

Terremoto del 4.4 grado in provincia di Parma alle 13:37, proseguono le scosse di assestamento

Scossa di terremoto nel parmense, avvertita anche nel Levante ligure
19 Novembre 2017 ore 14:05

Scossa di terremoto del 4.4 grado sulla scala richter alle 13:37 a 4 chilometri a sudovest di Fornovo di Taro, in provincia di Parma: il sisma è stato avvertito sin nel Levante ligure.

Il sisma a 32km di profondità

La scossa, registrata alle 13:37 dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è stata la terza nel parmense fra le 11 di stamane e quel momento: già attorno alle 13:10 un’altra scossa di magnitudo 3.3 nella stessa area aveva creato paura fra la popolazione. Quella di pochi minuti fa, decisamente più forte, si è avvertita chiaramente anche nel Tigullio ai piani alti dei palazzi. Il sisma è localizzato ad una importante profondità: 32km, il che può significare che benché le vibrazioni si siano diffuse su un territorio molto vasto, l’area dell’epicentro potrebbe aver evitato in superficie danni di grave entità. In questi minuti si stanno succedendo ulteriori scosse di assestamento: ne sono state registrate cinque sinora, tutte lievi, fra magnitudo 2.6 ed 1.8, sempre tutte localizzate sulle colline parmensi a profondità superiori ai 20km.

Aggiornamento alle 14:30

Si moltiplicano le scosse di assestamento registrate dall’INGV nell’area epicentro del più forte terremoto, di magnitudo 4.4, verificatosi alle 13:37 di quest’oggi: con quella di magnitudo 2.2 delle 14:32 sono 12 in totale, che si sommano alle 2 che hanno preceduto la principale. La scossa più forte dello sciame sismico è stata avvertita in buona parte del Nord Italia: le segnalazioni sono andate da Genova a Trento. Al momento non si segnalano danni di rilievo a cose o persone, ed anche le prime news riportate dalle testate del parmigiano paiono confermare, ma, s’intende, il tutto è in piena evoluzione e si attendono comunicazioni dagli enti preposti e dalla Protezione Civile.

Abbiamo alle 14:40 contattato telefonicamente la locale Croce Verde di Fornovo di Taro, che a sua volta conferma non vi siano al momento notizie di feriti od emergenze – per lo meno sanitarie – in luogo, benché, raccontano i militi, «la gente sia uscita dalle case e si sia riversata in strada: spavento, ma non pare al momento essere accaduto nulla di grave».

Alle 14:50 Angela Iossa, referente del gruppo di Protezione Civile di Fornovo, conferma quanto già detto: non vi sarebbero evidenti danni a cose o persone. Il Sindaco del borgo ha nel frattempo attivato il centro emergenza per inviare squadre di verifica e controllo agli edifici pubblici, la scuola – che, essendo domenica, era naturalmente chiusa – le piscine, ed in particolare una casa protetta dalla quale, ad ogni modo, non sono giunti allarmi di sorta. «Si è “ballato” tanto – racconta Iossa – ma per fortuna pare che la profondità a cui è avvenuta la scossa abbia evitato conseguenze rilevanti in superficie. Al momento non siamo stati chiamati ad effettuare alcun intervento, sembra esser andata bene: speriamo che la situazione resti questa».

Sempre attorno alle 14:50 anche la Protezione Civile Nazionale, sul suo profilo Twitter, ribadisce non vi siano al momento segnalazioni di danni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità