Sestri, l'ASL torna a ripetere: «L'acqua è perfettamente sicura»

L'azienda sanitaria evidenzia come nei rilievi le percentuali di cromo e di tutti gli altri parametri di sicurezza siano abbondantemente sotto le soglie di sicurezza specificate tanto dalla normativa vigente quanto da quella di futura applicazione

Sestri, l'ASL torna a ripetere: «L'acqua è perfettamente sicura»
Sestri - Val Petronio, 29 Settembre 2018 ore 08:03

In merito a notizie comparse sulla stampa locale, relative alla potabilità dell’acqua destinata al consumo umano erogata dall’acquedotto del Comune di Sestri Levante, a causa della presunta presenza di concentrazioni significative di cromo esavalente, l'Asl 4 chiavarese è tornata nelle scorse ore a precisare come esegua tutti i mesi presso tutti i pozzi del Comune di Sestri Levante la ricerca ed il dosaggio del cromo totale e del cromo esavalente, oltre agli altri parametri previsti dai Decreti legislativi che regolamentano la qualità dell’acqua destinata al consumo umano.

Le analisi eseguite sui punti di controllo dell’acqua proveniente dai pozzi (6 punti), l’ultimo eseguito lo scorso agosto, hanno mostrato che il valore parametrico del cromo esavalente è risultato non solo inferiore al limite di prossima applicazione (il Decreto del Ministero della Salute del 6 luglio 2007 fissa al 31/12/2018 l’entrata in vigore del limite di 10 microgrammi/litro), ma addirittura inferiore ai 5 microgrammi/litro. Anche tutti gli altri parametri ricercati nell’acqua dei pozzi: Alluminio, Arsenico, Boro, Cadmio, Ferro, Manganese, Mercurio, Nichel, Piombo, Rame, Selenio, Vanadio ed altri ancora, sono risultati conformi alla normativa vigente.

L'Asl dunque torna a tranquillizzare la popolazione sulla inesistenza di un rischio sanitario legato all’assunzione di acqua proveniente dai pozzi che alimentano l’acquedotto di Sestri Levante