Menu
Cerca

Sfonda la porta di casa e aggredisce l’ex compagna: arrestato

Due settimane fa un analogo pestaggio alla donna, ma l'uomo dopo il fermo era stato rimesso in libertà

Sfonda la porta di casa e aggredisce l’ex compagna: arrestato
Cronaca Chiavari - Lavagna, 24 Novembre 2018 ore 17:08

Violenza sulle donne, alla vigilia della giornata internazionale dedicata a questo problema – prevista per domani – proprio questa notte a Chiavari è avvenuta un’aggressione.

Aggredisce l’ex, arrestato a Chiavari

A raccontare per primo l’episodio, all’indomani, l’edizione online de Il Secolo XIX. Come ricostruisce il quotidiano genovese, un uomo – 33enne di origini serbe – nella notte si è presentato di fronte alla casa della ex compagna, sfondando la porta a calci e quindi aggredendola e minacciandola. La violenza è stata tuttavia interrotta sul nascere dai Carabinieri intervenuti grazie alla chiamata di un vicino che aveva sentito le urla della donna fuggita in strada, che hanno arrestato l’uomo.

Questi – e qui si nasconde ciò che più ancora potrà far discutere – era già ben noto alla giustizia. Un mese fa – riporta il Secolo XIX – era già stato ammonito dal questore di Genova per un crescendo di episodi violenti, per i quali gli era stato intimato di non avvicinarsi alla residenza dell’ex compagna. Due settimane fa, poi, un’altra aggressione analoga: porta sfondata e donna picchiata di fronte ai figli, minorenni. Al pestaggio era seguito il ricovero della donna con una prognosi di 20 giorni, ma nuovamente – sebbene l’ex compagno fosse stato fermato – non si è ritenuto vi fossero elementi sufficienti a richiedere la misura di custodia cautelare in carcere. Almeno questa volta, al ripetersi dell’aggressione, il 33enne è stato tradotto al carcere di Marassi.