Cronaca
cattivi esempi

Sindaco bracconiere condannato a due anni

Gli imputati sono tutti accusati, a vario titolo, di porto illegale di arma da sparo, bracconaggio e uccisione di animale

Sindaco bracconiere condannato a due anni
Cronaca Valli ed entroterra, 23 Aprile 2022 ore 08:41

E' stato condannato in primo grado e nelle forme del rito abbreviato a 2 anni e 4mila euro di multa il sindaco di Triora (Imperia) Massimo Di Fazio, accusato di porto illegale di armi e di caccia di frodo sia al di fuori del periodo venatorio che in aree protette.

Le accuse

Nella stessa inchiesta sono stati condannati anche Alberto Basile di Bordighera (4 mesi); Mattia Rizzo, di Badalucco (8 mesi e 2.200 euro); Lorenzo Rebaudo di Sanremo e Lorenzo Ascheri, di Bordighera (4 mesi), Germano Anfosso, di Isolabona (1 anno, 4 mesi e 2.600 euro di multa).

Gli imputati sono tutti accusati, a vario titolo, di porto illegale di arma da sparo, bracconaggio e uccisione di animale.

Nei confronti del sindaco Di Fazio, in carica dal 2018, era stato pure contestato l'uso del fucile, malgrado la revoca del porto d'armi in Italia. La difesa, sostenuta dall'avvocato Alessandro Moroni, aveva cercato di dimostrare che l'attività di caccia si era svolta in territorio francese, dove era in possesso di regolare permesso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter