Spese pazze, oggi la requisitoria conclusiva

Presenti in aula solo quattro politici del Tigullio: Benzi, Capurro, Chiesa e Conti

Spese pazze, oggi la requisitoria conclusiva
Cronaca Chiavari - Lavagna, 24 Settembre 2018 ore 14:38

E’ iniziata oggi, lunedì 24 settembre, presso il tribunale di Genova la requisitoria conclusiva del processo “spese pazze” da parte del pm Francesco Pinto. Nel processo che riguarda fatti avvenuti durante la XI^ legislatura regionale (2010/2015)  sono imputati: Francesco Bruzzone, Edoardo Rixi (Lega Nord), Matteo Rosso (eletto con Forza Italia, oggi Fratelli d’Italia); Michele Boffa (Pd), Massimo Donzella (Noi con Claudio Burlando, Udc e Pd), Nino Miceli (Pd); Raffaella Della Bianca (FI passata al Gruppo misto e poi tornata in Fi); Franco Rocca e Alessio Saso (Ncd), Rosario Monteleone (Udc) (posizione poi stralciata per motivi di salute), Marco Limoncini (Udc), Aldo Siri (Lista Biasotti), Ezio Chiesa (Pd, Gruppo misto e Liguria Cambia) e Armando Ezio Capurro ( Noi con Burlando e Liguria Cambia), Matteo Rossi (per quasi tutto il mandato in Sel), Alessandro Benzi (da Sel al Gruppo misto), Giacomo Conti (Fds), Luigi Morgillo e Marco Melgrati (Fi); Stefano Quaini, Nicolo Scialfa e Marylin Fusco, già Italia dei Valori, già andati a giudizio. Un intervento lungo quello di Pinto giurato circa 5 ore.

Il processo è stato aggiornato a giovedì 11  ottobre, giorni in cui si conoscerà la richiesta di pena per i vari imputati. Presenti in aula solo quattro politici del Tigullio: Benzi, Capurro, Chiesa e Conti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli