Cronaca
tragedia in questura

Suicida nel suo ufficio di Biella il Questore Gianni Triolo, per vent'anni in servizio a La Spezia

Si è tolto la vita con la pistola d'ordinanza. Lo ha trovato la donna delle pulizie questa mattina presto

Suicida nel suo ufficio di Biella il Questore Gianni Triolo, per vent'anni in servizio a La Spezia
Cronaca 18 Dicembre 2021 ore 11:16

Tragico gesto del questore di Biella Gianni Triolo, 60 anni, da quasi due anni nel capoluogo piemontese (dal 24 febbraio 2020, all'inizio della pandemia) dopo 20 anni in servizio a La Spezia, prima a capo dell'anticrimine, poi come vicario del Questore, e altri 4 trascorsi a Pisa, sempre da vicario. L'alto funzionario, origini abruzzesi, classe '61, in polizia dal 1987, si è tolto la vita nel suo ufficio alla Questura di Biella con la pistola d'ordinanza.

A ritrovare il corpo di Triolo, la cui famiglia risiede ancora nel levante ligure, sarebbe stata la donna delle pulizie, nelle prime ore di questa mattina. Tra gli ultimi a vederlo in vita, nella giornata di ieri, il prefetto, i vertici delle altre forze di polizia e il sindaco di Biella Claudio Corradino. Ieri si è svolto infatti in prefettura l'ultima riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica.