Tifosi del Genoa rinunciano alla trasferta, la Sampdoria non vuole giocare

Decisione dei tifosi rossoblu e della società blucerchiata dopo il crollo del ponte Morandi 

Tifosi del Genoa rinunciano alla trasferta, la Sampdoria non vuole giocare
Valli ed entroterra, 16 Agosto 2018 ore 11:12

“La nostra città è in lutto e per dignità, rispetto e dolore, la tifoseria del Genoa non assisterà alla partita prevista domenica allo stadio Meazza di San Siro”. E’ la decisione presa dagli ultrà del Genoa dopo il crollo di ponte Morandi che ha causato 39 morti. In attesa di sapere se Milan-Genoa “sarà rinviata dai signori del calcio, noi abbiamo deciso che il settore a noi riservato sarà, qualora si disputi l’incontro, completamente deserto. Poco importa cosa decideranno i soloni dello show business, per noi il silenzio ed il rispetto per la nostra città e per chi non c’è più e per le loro famiglie, viene prima di ogni cosa – si legge nella nota – dopo l’ennesima catastrofe che ci ha colpito, piangiamo chi non c’è più e ci preoccupiamo per chi non ha più una casa e per le conseguenze del prossimo futuro di una città che vive da lustri difficoltà importanti. E riteniamo che questo adesso venga prima di una partita di calcio, anche se del nostro amato Grifone”.

Decisione dei tifosi rossoblu e della società blucerchiata dopo il crollo del ponte Morandi

La Sampdoria ha chiesto il rinvio della partita contro la Fiorentina di domenica dopo la tragedia di Genova. Il presidente blucerchiato Massimo Ferrero ha formulato una richiesta formale alla Lega per rimandare il primo appuntamento del campionato di Serie A in programma domenica allo stadio Luigi Ferraris a Marassi.

Intanto sta girando in rete una vignetta di Caricaturella in cui si sono due tifosi, un genoano e un sampdoriano, che si abbracciano e uniscono le due parti del ponte

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità