Tonnarella baciata dalla fortuna, tre pesche d’eccezione

Ennesima levata con il botto: due tonnellate di tonni sulle barche sabato scorso: una promettente boccata d'ossigeno dopo la sfortuna dello scorso anno

Tonnarella baciata dalla fortuna, tre pesche d’eccezione
Golfo Paradiso, 15 Luglio 2018 ore 12:29

Stagione fortunata per la Tonnarella. Hanno già superato il numero di tre, le pescate d’eccezione all’impianto di pesca posizionato in profondità, davanti a Punta Chiappa.

Tonnarella baciata dalla fortuna, tre pesche d’eccezione

Sabato 7 luglio, l’ennesima levata ‘col botto’: 2 Tonnellate di tonni caricati sulle barche della «Cooperativa Pescatori Camogli», presieduta da Simone Gambazza. Era la seconda levata e nella rete, pure un esemplare da 31 chili, immortalato da Simon Marino, uomo di mare e cantante, che ha gustato, la sera stessa, la carne prelibata. Parte in salita, la pesca di luglio per la Cooperativa, dopo la disgrazia dello scorso anno, che ha visto l’attività arrestarsi, dalla notte tra il 25 ed il 26 aprile, appena avviata, con danni per oltre 200mila euro, provocati da una barca pirata che nottetempo ha strappato tutte le reti del sito, invadendolo. La Tonnarella è tra i pochi impianti di pesca sostenibile ancora attivi in Italia e presidio Slow Food. A maggio, un’altra incursione notturna, da parte di un'altra imbarcazione, ma il danno, assai minore, è stato sistemato in meno di una settimana.