Menu
Cerca
Droga

Traffico di droga tra Liguria e Milano, 15 milioni di euro nascosti in un’intercapedine

Sequestro record a Milano. Traffico tra Marocco, Rapallo e Milano

Traffico di droga tra Liguria e Milano, 15 milioni di euro nascosti in un’intercapedine
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 09 Giugno 2020 ore 09:31

Si tratta del sequestro più importante della storia d’Italia, 15 milioni di euro in contanti nascosti dietro a un muro nella casa.

Droga

I poliziotti della Squadra Mobile di Milano, diretti da Marco Calì, hanno trovato 15 milioni di euro chiusi in 28 scatoloni, nascosti in un’intercapedine di 40 centimetri nella camera da letto di Giuseppe Cauchi, 69 anni. Quest’ultimo è il padre di Massimiliano Cauchi, 47 anni, tra i più grandi narcotrafficanti del nord Italia.

I collegamenti tra il capoluogo lombardo e la Liguria

La soffiata è arrivata da un pentito, si tratta di uno degli uomini che erano stati arrestati con Massimiliano Cauchi nell’ottobre 2019 per l’importazione di 1.100 chili di hashish dal Marocco fino a Milano sullo yacht “Elizabeth G.” attraccato nel porto di Rapallo.

Massimiliano Cauchi, inoltre, era emerso in un’indagine condotta dalla Squadra Mobile di Bologna, coordinata dalla DDA della Procura di Bologna, tra il 2012 e il 2014, culminata proprio a settembre 2018 con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere perché ritenuto appartenente a un’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, con modalità identiche a quelle ricostruite per l’importazione del carico sequestrato il 24 settembre 2018.

Dopo il sequestro, il Gip presso il Tribunale di Milano, su richiesta della locale Dda, ha emesso un provvedimento di aggravamento della misura cautelare in corso nei confronti di Massimiliano Cauchi, passata dagli arresti domiciliari alla custodia cautelare in carcere, nonché un’ulteriore misura cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di Giuseppe Cauchi, per riciclaggio, e Carmelo Pennisi, per concorso nell’associazione per delinquere. L’Autorità Giudiziaria ha, inoltre, disposto, il sequestro preventivo del denaro.

 
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli