Menu
Cerca

Trasferta romana per Mazza e Di Capua: tra i temi caldi, teatro Cantero, Lido ed ex Tribunale

Chi hanno incontrato e di cosa si è parlato

Trasferta romana per Mazza e Di Capua: tra i temi caldi, teatro Cantero, Lido ed ex Tribunale
Chiavari - Lavagna, 06 Marzo 2019 ore 19:01

Nuova missione romana per Vittorio Mazza e Marco Di Capua: sul tavolo, la riapertura del teatro Cantero e la rinascita del Lido.

Gli incontri

La giornata di oggi, mercoledì 6 marzo, ha riservato diversi impegni a Roma per il consigliere regionale Vittorio Mazza, accompagnato dal sindaco di Chiavari Marco Di Capua.
Dopo la visita al Ministero della Giustizia del 26 ottobre scorso, dalla quale si è ottenuto lo svincolo dell’ala sinistra del quinto piano del nuovo Palazzo di Giustizia di Chiavari, il rappresentante della Regione Liguria e il primo cittadino chiavarese sono tornati nella capitale per presentare alcuni progetti di interesse culturale e sportivo per Chiavari e il Tigullio.

Il primo appuntamento è stato con la senatrice Lucia Borgonzoni, sottosegretario di Stato al Ministero per i beni e le attività culturali che ha messo a disposizione il capo delle Segreteria Vito Maria Rosario D’Adamo, “persona molto competente, pragmatica e realista”, dicono.

Tra le questioni, il teatro Cantero

Tra le varie questioni proposte al Palazzo del Collegio Romano, è stato sottoposto all’attenzione il progetto relativo alla riqualificazione e il potenziamento della struttura del Teatro Cantero di Chiavari, che prevede un intervento di ristrutturazione e la realizzazione di una Scuola di formazione, di un Museo della grafica e di un servizio di ristorazione per eventi e cene di gala.

Presentato il progetto di recupero della Torre Civica dell’ex Tribunale

Oltre a ciò è stato presentato il progetto di recupero della Torre Civica dell’ex Palazzo di Giustizia di Piazza Mazzini, in accordo con la Sovrintendenza della Liguria.

Anche il castello di Santo Stefano d’ Aveto tra i temi discussi

Successivamente è stata illustrata dal consigliere Mazza la richiesta avanzata dal Comune di Santo Stefano d’Aveto per un contributo finalizzato al restauro dei parametri murari e delle opere interne del castello Malaspina-Fieschi-Doria di Santo Stefano.

Si è parlato anche del Lido

Il secondo impegno della giornata ha portato Mazza e Di Capua ad incontrare il zottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, per presentare al coordinatore dell’Ufficio per lo Sport Michele Sciscioli, la progettazione relativa alla riqualificazione delle strutture sportive della città di Chiavari.

L’obiettivo dell’amministrazione comunale risiede nella volontà di recuperare l’esistente piscina del Lido per reintegrarla all’uso agonistico e sociale, verificandone inoltre la possibilità di utilizzo per manifestazioni
a livello nazionale ed internazionale. Unitamente al recupero del Lido è previsto un adeguamento energetico della piscina di Largo Pessagno e un intervento di manutenzione straordinaria del Palazzetto dello Sport di Sampierdicanne.

Mazza e Di Capua soddisfatti

Rispetto agli incontri vissuti oggi, Mazza e Di Capua si dicono “soddisfatti per l’interesse e la disponibilità dimostrati”, lasciando intendere che nel prossimo anno potrebbero esserci dei risvolti positivi per le opere presentate e per il nostro territorio.