Trasporti nel caos in tutta la Liguria

Toti: «Ben vengano i controlli e i lavori sulle nostre autostrade ma attendiamo al più presto risposte dal MIT per l'apertura di un tavolo con gli enti locali»

Trasporti nel caos in tutta la Liguria
Chiavari - Lavagna, 27 Dicembre 2019 ore 08:32

Trasporti nel caos in tutta la Liguria

Muoversi in questi giorni sarà un vero e proprio incubo, sia per chi viaggia in auto che per chi decide di spostarsi in treno.

Alle già lunghissime code dovute agli infiniti cantieri e ai cambi di percorso dopo i crolli del Ponte Morandi e del Ponte sull’A6 tra Masone e Altare; a creare ulteriori disagi è il blocco tra Genova Sestri e Genova Voltri della linea ferroviaria in vigore da questa notte e fino al 30 dicembre.

Ma andiamo per ordine.

I lavori e i blocchi della rete autostradale sono i seguenti

A6: Corsia unica all’altezza del km 121,6 per il crollo del Viadotto Madonna del Monte

A7: Restringimenti a una corsia in corrispondenza del viadotto Coppetta tra Genova Bolzaneto e Busalla e il Viadotto Scrivia a Busalla

A10: Tratta interrotta da Genova- Aeroporto a Genova Ovest per il crollo del ponte Morandi

A26: Restringimenti per verifiche sui viadotti tra Masone e all’allacciamento A10. Per altro proprio in questi minuti (8.30 circa del mattino) si segnalano code e traffico bloccato sulla tratta per un tamponamento che ha coinvolto cinque veicoli poco prima di Masone.

Passiamo alla linea ferroviaria

Chi in questi giorni deve raggiungere la Lombardia o le altre destinazioni del sud o semplicemente Genova dovrà fare i conti con il blocco tra Genova Sestri e Genova Voltri. Per sopperire ai disagi è stato istituito un servizio pullman da Genova Sestri a Genova Aeroporto, dopodiché con un regionale si potrà raggiungere le stazioni di Brignole o Principe e da lì prendere finalmente un treno veloce per le proprie destinazioni.

Insomma disagi continui con tanto di appello del Governatore Giovanni Toti:

«Ben vengano i controlli e i lavori sulle nostre autostrade ma attendiamo al più presto risposte dal MIT per l’apertura di un tavolo con gli enti locali. Oggi è stata una giornata difficile per il traffico ligure a causa dei cantieri e della viabilità ridotta dalle frane che si sono abbattute sulla nostra regione per il maltempo. Inoltre ci aspettano settimane difficili per lavori e interventi d’urgenza non più procrastinabili sulle barriere fonoassorbenti, ma nonostante le nostre svariate richieste di aiuto al MIT non abbiamo ancora ricevuto nessuna convocazione a un tavolo dedicato alla situazione ligure”, ha commentato il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti al termine di una giornata da bollino nero per la A10, a cui si aggiunge l’annunciata chiusura dell’allacciamento A26-A10 in direzione Savona nella notte di martedì 31 dicembre. Ribadiamo la necessità di un tavolo immediato tra istituzioni locali, Ministero delle Infrastrutture e Autostrade per gestire al meglio la situazione ed evitare che le nuove limitazioni paralizzino una rete autostradale già provata. Ci auguriamo che questa richiesta non resti lettera morta come già successo con le quattro comunicazioni inviate nei mesi scorsi e per le quali aspettiamo ancora una risposta. Se qualcuno ritiene di combattere le proprie battaglie politiche sulla pelle della Regione Liguria se ne assumerà tutte le responsabilità: i cittadini ricorderanno e sapranno giudicare».

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: