Cronaca
Trasporti

Treni, assessore regionale Sartori: "Rincaro biglietti anche nel 2024"

"Età media treni regionali scesa a 9 anni, investimento va ripagato"

Treni, assessore regionale Sartori: "Rincaro biglietti anche nel 2024"
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 24 Gennaio 2023 ore 19:10

Nel 2023 l'età media dei treni regionali in Liguria è scesa a 9 anni rispetto ai 27 anni del 2018 e presto arriveremo sotto i 5 anni, una miglioria sensibile. A inizio 2024 ci sarà un nuovo aumento del costo dei biglietti, a fronte dell'investimento da 500 milioni di euro di Trenitalia per il rinnovo della flotta".

"Età media treni regionali scesa a 9 anni, investimento va ripagato"

Lo ha detto l'assessore regionale ai Trasporti Augusto Sartori in Consiglio regionale replicando a due interrogazioni del capogruppo Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) e del consigliere Paolo Ugolini (M5S) sulle ragioni dell'aumento medio del 6% dei biglietti dei treni regionali in Liguria dal primo gennaio scorso.

"Non si può dire che i treni in Liguria siano gli stessi di cinque anni fa, un investimento economico va in qualche modo ripagato, gli aumenti dei biglietti erano previsti - ha detto Sartori -. L'aumento medio del 6% del costo dei biglietti in Liguria dal primo gennaio 2023 è stato diviso in due parti: il 3% per gli abbonamenti e il 9% per il biglietto ordinario. Per il momento la consegna dei nuovi treni è stata rispettata da Trenitalia: mancano ancora dieci nuovi treni, in arrivo entro il 2024". Il consigliere M5S Ugolini ha sollecitato "l'apertura di un tavolo per evitare i rincari e rinegoziare il contratto di servizio con Trenitalia" mentre il capogruppo Pd-Articolo Uno Garibaldi ha segnalato che "già prima degli aumenti del 2022 i biglietti del treno per i regionali liguri erano del 70% più cari rispetto alla media dei biglietti di tutte le altre Regioni italiane. Non è stata emanata alcuna comunicazione ufficiale per gli utenti e sia Trenitalia che Regione Liguria non hanno emesso un documento ufficiale per dare l'informativa ai cittadini".

Seguici sui nostri canali