Treni, convocato ieri in Regione il tavolo tecnico pendolari levante

Treni, convocato ieri in Regione il tavolo tecnico pendolari levante
Chiavari - Lavagna, 18 Luglio 2018 ore 08:39

Si è riunito ieri su convocazione della Regione Liguria il tavolo tecnico pendolari levante per analizzare l’andamento del servizio ferroviario nella tratta Genova La Spezia a due settimane dall’avvio dei cantieri nella galleria San Martino.

Modifiche a partire dal 2 agosto

È stata ribadita da parte di RFI l’importanza dei lavori (che termineranno il 2 settembre) per garantire maggiori standard di qualità e sicurezza, eliminando le infiltrazioni d’acqua che avevano alterato la struttura della galleria pur non compromettendo i livelli di sicurezza.

Viste le perfomance di queste prime due settimane è emersa la necessità di effettuare modifiche all’offerta commerciale che era stata programmata per garantire il maggior numero di treni, visto l’elevato numero di viaggiatori sulla linea (turisti e pendolari). RFI si è quindi impegnata a programmare azioni mitigative e modifiche all’orario per garantire una migliore regolarità e, nel complesso, migliori prestazioni. Tecnicamente le modifiche saranno attivate a partire dal 2 agosto e, accogliendo le richieste del comitato pendolari, saranno comunicate anticipatamente ai comitati stessi e pubblicizzati attraverso tutti i canali disponibili (media, stazioni, treni, siti web).

“Abbiamo chiesto a RFI la massima attenzione e il massimo impegno per eliminare i disagi – ha detto al termine della riunione l’assessore ai trasporti della Regione Liguria Gianni Berrino – e abbiamo chiesto anche di comunicare con tempestività alla clientela le variazioni che interverranno a partire dal 2 agosto. Pendolari e turisti hanno diritto a orari e servizi garantiti, comprese le eventuali coincidenze con i treni da fuori regione, in modo da poter programmare i loro spostamenti e trascorrere al meglio la loro giornata in Liguria. Confidiamo che tutti facciano la loro parte per raggiungere gli obiettivi concordati nel tavolo”