Chiavari

Un nuovo progetto per la piscina olimpionica del Lido

L’amministrazione stima di inaugurare l’opera agli inizi della primavera 2022

Un nuovo progetto per la piscina olimpionica del Lido
Chiavari - Lavagna, 17 Novembre 2020 ore 06:51

Entro la primavera 2022, potrebbe rinascere la piscina olimpionica del Lido di Chiavari di via Tito Groppo.

Abbandonata da anni

La scorsa settimana è stato presentato a Palazzo Bianco un progetto di ricostruzione dell’impianto, collegato all’area della Colmata a mare e alla foce dell’Entella.

Il progetto da circa 3,5 milioni di euro

A quanto si apprende, il progetto è firmato dall’architetto Enrico De Carlo, coordinatore di un team di professionisti locali e di aziende leader nel settore di livello nazionale, e riguarda un’area di 3mila metri quadrati di intervento. Prevista la realizzazione di una piscina olimpionica da 50×20 metri, di una vasca ludica di 25×5 metri, 450 metri quadrati di superficie per spogliatoi e servizi, 100 metri quadrati per la segreteria, uffici e sedi di associazioni sportive, 100 metri quadrati per bar e servizio ristoro (più 170 metri quadrati di superficie della terrazza del bar) e 200 metri quadrati di locali tecnici. Per un costo complessivo che si aggirerebbe complessivamente attorno ai 3,4 milioni di euro. Gestione dell’impianto che potrebbe interessare la Chiavari Nuoto.

Il sogno terminare i lavori entro marzo 2022

L’amministrazione, tra iter burocratico e durata dei lavori, stima di inaugurare l’opera entro la fine del mandato, e cioè agli inizi della primavera 2022. Di 3-6 mesi i tempi per l’allestimento e lo svolgimento della gara, di 12 mesi i lavori. Massima la soddisfazione da parte del primo cittadino Marco Di Capua, che proprio da via Tito Groppo, nella campagna elettorale che lo portò all’elezione nel 2017, fece due promesse: non realizzare il depuratore per la vallata dell’Entella in area Lido, e riqualificare l’ex piscina olimpionica.

“Lo avevo promesso in campagna elettorale, e questa promessa potrebbe concretizzarsi nel giro di 2 anni – ha detto -. Un progetto serio con soggetti attuatori come Piscine Castiglione, leader mondiale nella costruzione di impianti natatori. Sogno un Lido completamente rinnovato che diventi centro balneare destagionalizzato, spazi verdi e parco acquatico. La riqualificazione della piscina va vista in un ottica d’insieme con la foce dell’Entella e la Colmata, che, fintanto sarò sindaco, rimarrà completamente pubblica e gratuita per tutti”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità