Un passo verso la salvezza per l’asilo Merello?

La Croce Bianca vuole comprare il campo sportivo

Un passo verso la salvezza  per l’asilo Merello?
Rapallo - Santa Margherita, 15 Settembre 2018 ore 07:42

La Croce Bianca pronta ad acquistare il campo sportivo dell'asilo Merello. Questa la novità che potrebbe ridare ossigeno alla fondazione e consentire la riapertura dell'asilo. La cifra proposta è di ben 130.000 euro. Così si ripianerebbero tutti i debiti. Lunedì 6 agosto la novità è stata annunciata al consiglio di amministrazione della fondazione Luigi e Luigia Merello, dalla presidente Giuliana Coli ad Andrea Giorgis e Maria Pia Pessagno.

Un passo verso la salvezza per l’asilo Merello?

Coli ha spiegato che il presidente della Croce Bianca Rapallese Fabio Mustorgi, da tempo impegnato a supportare la realtà in difficoltà, anche a causa del mancato versamento del Comune di circa 17mila euro, mai erogato e tra le conseguenze della chiusura dell’asilo, è intenzionato a comperare il campo. Nei mesi scorsi tante iniziative e raccolte fondi non sono bastate, nonostante gli zoagliesi si siano stretti attorno allo storico asilo, quello dei loro nonni. L’acquisto è importante, considerando il manto sintetico da sostituire, ma possibile grazie al protocollo del volontariato. Si acquista il campo, gli spogliatoi e i locali già in uso alla Croce, all’interno della struttura. L'obiettivo di Mustorgi, inoltre, è potenziare il complesso sportivo e dare finalmente lo spazio necessario alle attività, per bambini e ragazzi, di cui da anni ha fame il paese. Un'offerta eccezionale, un’ente morale che salva una fondazione: soccorritori che aiutano chi è in difficoltà, una grande prova di solidarietà e generosità, che vedrà la concretizzazione del progetto. Il giorno successivo alla riunione del consiglio direttivo della fondazione Merello, si è riunito quello della Croce Bianca e, al primo punto dell’ordine del giorno, c’era la compravendita del campo, votata all'unanimità. A questa delibera avrebbe dovuto seguire quella della fondazione Merello, col voto unanime dei consiglieri, in accoglimento della proposta.

Il colpo di scena

Il colpo di scena, però, è di lunedì 13 agosto: Pessagno si dimette dal Cda del Merello, cristallizzando la compravendita. Il Comune deve ora reintegrare il consiglio, nel quale hanno già dichiarato di voler entrare due zoagliesi: Gabriele Ceschi e Rita Coli. In precedenza c'erano anche Daniela Norero e Lorenzo Canale, dimissionari dal 2017, mai reintegrati. Rita Nichel capogruppo all'opposizione attende la svolta: «Da sindaco so che quest'operazione è la soluzione migliore. – dice –. L'asilo riaprirà quando cambieranno i vertici del Comune. Si ripianano i debiti e chi ha lavorato avrà quanto gli spetta. Spiace che il Comune non abbia mai voluto pagare il dovuto».