Menu
Cerca
Cogorno

Valorizzazione del "Sentiero dei Celti e dei Liguri"

Al via collaborazione con il progetto di valorizzazione del Massiccio Monte San Giacomo Capenardo

Valorizzazione del "Sentiero dei Celti e dei Liguri"
Cronaca Valli ed entroterra, 08 Giugno 2021 ore 08:24

L’amministrazione Comunale di Cogorno, insieme ai comuni di Lavagna, Ne e Sestri Levante, hanno organizzato stamane, presso la Basilica dei Fieschi di San Salvatore, un incontro tecnico operativo con i progettisti e le guide ambientali, ideatori del “Sentiero dei Celti e dei Liguri”.

Scopo dell’incontro creare una collaborazione che colleghi la valorizzazione del Massiccio del Monte San Giacomo Capenardo all’itinerario. Un gruppo di guide è partito lo scorso 28 maggio da Milano ed è arrivato nel pomeriggio di ieri, domenica 6 giugno, a Sestri Levante, passando per il Massiccio; in località Le Rocchette le guide hanno incontrato i rappresentanti delle quattro amministrazioni comunali, che da circa due anni stanno lavorando insieme nella valorizzazione del progetto, offrendo una degustazione a base di prodotti tipici locali.

“Un incontro molto positivo e proficuo – ha dichiarato la geografa Angela Rollando, coordinatore del progetto di valorizzazione del Massiccio del Monte San Giacomo Capenardo -. Intendiamo avviare una collaborazione con i promotori del “Sentiero dei Celti e dei Liguri”, in cui l’area del massiccio sarà l’ultima tappa del percorso, prima di arrivare al mare. L’importanza di questo sentiero è rappresentata anche dal fatto che svolge un importantissimo raccordo tra l’area del Massiccio e l’Alta via dei monti liguri, area che è fortemente caratterizzata dalla presenza delle antiche cave d’ardesia. Coinvolgeremo operatori turistici, associazioni sportive e imprese nella valorizzazione e nella conoscenza del nuovo itinerario”. Nel corso della riunione, ricevuta la telefonata del vicepresidente della Giunta Regionale, Alessandro Piana: “Piana si è complimentato per l’iniziativa e ha manifestato tutta la disponibilità della Regione nella riuscita del progetto”.

“E’ stato un incontro molto positivo che agevola tanto la realizzazione del Sentiero dei Celti e dei Liguri nel tratto più bello prima dell’arrivo al mare – ha detto l’architetto e guida ambientale ed escursionistica, tra gli ideatori del progetto, Emanuele Mazzadi -. Si tratta di un percorso che abbiamo appena testato che parte da piazza Duomo a Milano per arrivare al mare attraverso l’Appennino e il Monte Penna, lungo 220 chilometri. Il lavoro che stanno già facendo i comuni di Cogorno, Lavagna, Ne e Sestri Levante è prezioso perchè valorizzerà l’area strategica del Monte San Giacomo Capenardo. La sintonia con i quattro comuni è stata ottima; non vediamo l’ora di poter procedere alla segnatura del percorso dando così risposta alle tante richieste che stanno arrivando per percorrere l’intero tracciato”.

“Questa iniziativa indubbiamente è un valore aggiunto al progetto intercomunale riguardante il nostro Massiccio – ha dichiarato il sindaco di Cogorno Gino Garibaldi -. Importante l’incontro di stamattina dove abbiamo dato risalto al nuovo itinerario per creare un ponte di accoglienza e di ristoro; lavorare attentamente per gustarsi un borgo antico, un paesaggio meraviglioso e le nostre pietanze della tradizione anche culinaria. Obiettivo finale del progetto rilanciare l’economia territoriale rinsaldando lo storico legame culturale tra la Lombardia, l’Emilia ed il Tigullio”.