Leivi

Vent’anni di cultura a 360° con il centro La Torre di Leivi

Venti anni di conferenze, incontri, presentazioni, eventi, corsi di lingue, cucina, premi, pittura e molto altro

Vent’anni di cultura a 360° con il centro La Torre di Leivi
Valli ed entroterra, 24 Ottobre 2020 ore 14:00

Venti anni di La Torre, il centro di cultura di Leivi. Venti anni di conferenze, incontri, presentazioni, eventi, corsi di lingue, cucina, premi, pittura e molto altro.

Leivi

Come i due libri pubblicati dall’associazione: “Leivi e dintorni – edicole votive sui percorsi della fede” di Mirna Brignole e Cesare Ferrando e “Leivi, storia di una comunità” sempre di Mirna Brignole. Ed è con lei, da sempre presidente della realtà, che facciamo quattro chiacchiere.

Perché avete fondato La Torre?

“Come punto di aggregazione per Leivi: un paese sparpagliato, senza luoghi di incontro. Il primo obiettivo che ci siamo dati è stato quello di riorganizzare la biblioteca presente in paese, arricchirla e catalogare i volumi. La struttura era aperta in tutte le ore del giorno (e anche serali) fornendo il servizio internet: siamo stati tra i primi nella zona a offrire questa opportunità, quando ancora non era alla portata di tutti. Eravamo tanti insegnanti e avevamo anche dato disponibilità e sostegno per eventuali ricerche sia in biblioteca che su internet”.

Chi è che ha deciso di fondare La Torre?

“Evamo un gruppo di insegnanti. Inoltre il sindaco di allora Antonio Giorgio Solari aveva sostenuto molto l’iniziativa”.

Quali sono i successi de La Torre?

“Sicuramente il premio “La Torre” dato per quattro volte a cadenza biennale a quelle persone che hanno portato il nome di Leivi nel mondo: Giuseppe Clerici (Pepen), Melly e Franco Solari (Ca’ Peo), alla famiglia Trabucco Giovanni Asperti della ditta Ely creazioni d’arte Leivi. La mostra Artisti e Artigiani che ad agosto è giunta alla decima edizione. Infine i corsi di cucina che avevano ottenuto un grandissimo successo, ma abbiamo dovuto sospendere perché ci siamo ritrovati a non avere più la location dove farli”.

E gli insuccessi, invece?

“La biblioteca che, nonostante aperture e disponibilità, non era frequentata”.

Guardando al futuro: quali sono i prossimi obiettivi de La Torre?

“Proseguire con i progetti già consolidati e poi continuare a rispondere alle richieste che arrivano dal territorio”.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità