Cronaca

Vi mostriamo in anteprima il costituendo Museo della Sedia di Chiavari

La mostra "L'inizio di una sedia" segna la prima tappa di un progetto ambizioso e particolare

Vi mostriamo in anteprima il costituendo Museo della Sedia di Chiavari
Cronaca Chiavari - Lavagna, 16 Settembre 2017 ore 12:24

Vi mostriamo in anteprima il costituendo Museo della Sedia leggera di Chiavari "Guido e Anna Rocca": questa mattina, sabato 16 settembre, negli spazi di via Piacenza 80 è stata presentata alla stampa la mostra "L'inizio di una sedia" promossa dalla Società Economica di Chiavari. L'inaugurazione è prevista per le ore 18.

20170916_111049
Foto 1 di 10

La presentazione alla stampa del costituendo Museo della Sedia leggera Anna e Guido Rocca

20170916_111845
Foto 2 di 10
20170916_111851
Foto 3 di 10
20170916_111903
Foto 4 di 10
20170916_111930
Foto 5 di 10
20170916_112016
Foto 6 di 10
20170916_112038
Foto 7 di 10
20170916_112133
Foto 8 di 10
20170916_112718
Foto 9 di 10
20170916_111957
Foto 10 di 10

Dopo anni di chiusura riaprono gli spazi del laboratorio di Rocca: "Che siano da stimolo per la ripresa della produzione"

La mostra rappresenta la prima tappia di una serie di eventi che confluiranno durante il prossimo anno verso l'apertura del Museo. “Un museo in movimento, un'occasione per stimolare la ripresa di una produzione della sedia di Chiavari, nota in tutto il mondo” ha ricordato stamattina il presidente della Società Economica, Roberto Napolitano.
Quella della sedia di Chiavari è una storia di artigianato, design e collezionismo internazionale che intreccia architettura e cultura. E il Museo racconterà proprio questa storia. Un progetto senza dubbio ambizioso e originale. Dopo anni di chiusura sono stati riaperti gli spazi del laboratorio di Guido Rocca , grazie alla donazione di Anna Marchese, vedova di Guido Rocca (1922-2009), tra i principali artigiani attivi nella realizzazione della tipica produzione artigianale chiavarese, nota in tutto il mondo. Tra gli strumenti di lavoro e i materiali ancora presenti in luogo le tracce del lavoro e di una attività artigianale che hanno inciso sulla storia economica e sociale della comunità chiavarese.

Fontanarossa: "Guardiamo all'indietro, pensando al presente"

Due le grandi stanze dello spazio di via Piacenza 80, il laboratorio (all'inizio) e la sala della macchine, “spazio nel quale Guido non voleva entrasse nessuno” ha ricordato la vedova, Anna Rocca. “Perché una nuova mostra? E soprattutto perché un nuovo museo?” - si chiede Raffaella Fontanarossa, guida scientifica del progetto - . Guardiamo all'indietro, ma anche al presente. Con i nostri occhi entriamo nel laboratorio artigianale che fu di Guido Rocca e che la moglie Anna ha costituito intatto sino ad oggi: da questo momento in poi, questo luogo, offerto alla città e ai visitatori, appartiene al presente”.

 

La mostra "L'inizio della sedia" aperta dal 16 settembre al 14 ottobre

L'inaugurazione è per oggi, sabato 16 settembre, alle 18: la mostra è a cura di Mario Commone e Lara Conte, sotto la direzione scientifica di Raffaella Fontanarossa e sarà aperta sino al 14 ottobre (orari da mercoledì a domenica 17-19 e su appuntamento). Esposte le foto di Jacopo Benassi, Lorenzo D'Anteo, Marco Andrea Magni e Beatrice Meoni: la mostra si apre con uno spazio documentario dove sono allestiti alcuni disegni di sedie, bozzette e ambientazioni di arredo di Guido Rocca.

 

Un servizio più approfondito sarà sul prossimo numero de Il Nuovo Levante in edicola venerdì 22 settembre

Seguici sui nostri canali