Menu
Cerca

Viaggio nel cantiere di Preli con il sindaco

Sopralluogo nel nuovo quartiere chiavarese, del sindaco di Chiavari Marco Di Capua e del geometra comunale Agostino Oliveri

Viaggio nel cantiere di Preli con il sindaco
Chiavari - Lavagna, 08 Aprile 2019 ore 13:26

A che punto sono i lavori pubblici che sorgeranno nell’area dell’ex cantiere navale di Preli e in quella attorno alla Torre Fara?

I lavori pubblici ultimati al 50 per cento

In totale oltre 6 milioni e mezzo di euro di oneri Riguardo la parte di Preli gli oneri di urbanizzazione ammontano a 2.903.253,79 più 283.500,00 euro di oneri per la sicurezza. Circa 750mila euro, quelli riguardanti la Fara; nell’area, oltre alla somma, prevista anche la realizzazione di un parcheggio pubblico interrato al coperto e a pagamento per circa una cinquantina di posti auto del valore di 2.800.000 euro.

Ad oggi realizzato il 50% degli oneri Le due società, Fara srl e Gli Scogli srl, ad oggi hanno realizzato oltre la metà degli interventi pubblici previsti.

Siamo a buon punto o a rilento?

“Venerdì 12 aprile a Palazzo Bianco parteciperò di persona alla riunione tecnica con entrambe le società – ha detto il sindaco durante il sopralluogo -. Definiremo le scadenze e le consegne delle parti pubbliche dei due progetti”.

Al momento, la consegna della nuova passeggiata a mare è prevista entro la fine di agosto del 2019, mentre il resto entro la fine dell’anno.

Il Sindaco rassicura sugli interventi

“Il Comune è garantito da una fidejussione di una primaria banca con rating con tripla A. La banca garantisce la regolare esecuzione ed il termine di consegna dell’opera. Quando la mia amministrazione ha concesso la diminuzione dei volumi e ha svincolato l’agibilità dei palazzi di Preli, ho ottenuto un importante risultato: il ritiro della causa pendente in Consiglio di Stato, con la quale la Società Gli Scogli, chiedeva oltre un milione di euro di danni al Comune. Durante l’amministrazione di Roberto Levaggi il Comune aveva ritirato tutti i contenziosi in essere con la Società proprietaria, ma la Società lascio in piedi questa causa di risarcimento. Non ne capisco il motivo”.

Cosa è stato costruito e cosa manca

Realizzate le opere di difesa del mare che “hanno retto durante la mareggiata di novembre”, e le opere di difesa del mare a lato del cantiere a monte della spiaggia, da piazza dei Pescatori fino ai confini con la Fara. Già presenti tutte le predisposizioni della nuova passeggiata così come le predisposizioni impiantistiche di luce, acqua e del sistema di videosorveglianza: “Dove a carico del comune verranno installate 50 telecamere”.

Mancano le predisposizioni della nuova passeggiata attorno alla Fara, mentre si sta lavorando nell’area box interrata, dove sopra proseguirà la nuova promenade.

Come sarà la nuova passeggiata

“Larga 3 metri all’inizio di piazza dei Pescatori per diventare dagli 8 ai 10 metri nell’area della Fara. A metà dell’ex cantiere ci sarà un nuovo accesso al mare, mentre nella parte a monte parcheggi per biciclette, motorini e per auto elettriche con ricariche. La nuova passeggiata sarà ciclo pedonale. A Preli, infine, previsti 1.110 metri quadrati di aree a verde”.

In totale si contano 4.200 metri quadrati di opere pubbliche.