Violenza sessuale su disabile, sei indagati e una prima condanna

I fatti risalgono a 2 anni fa, quando la ragazza 20enne, la cui disabilità fa sì abbia l'intelletto e l'innocenza di una bambina, è stata ripetutamente violentata da "insospettabili"

Violenza sessuale su disabile, sei indagati e una prima condanna
Sestri - Val Petronio, 25 Marzo 2018 ore 08:47

Abusi e violenze sessuali su di una ventenne sestrese, affetta da disabilità psichica che ne rende l’intelletto paragonabile a quello di una bambina: a compierli sarebbe stato un “branco” di insospettabili, e per il primo di questi è giunta la condanna.

Tra le accuse persino lo stupro di gruppo

I fatti, come riporta il Secolo XIX di oggi, risalgono al periodo fra il 2015 ed il 2016, quando la ragazza è stata ripetutamente oggetto di violenza sessuale da parte di un professionista di Sestri Levante ed alcuni suoi clienti. Per uno dei sei indagati è arrivata la condanna, con il rito abbreviato che prevede uno sconto della pena, a 1 anno e 6 mesi: il 48enne avrebbe costretto la giovane a rapporti orali in almeno 5 occasioni. Ma fra il resto del branco anche altri due andranno a processo per violenza sessuale, sia individuale che di gruppo. Proscioglimento invece per gli altri tre: in due casi perché la denuncia è giunta troppo tardi rispetto all’avvenimento dei presunti fatti, nel terzo perché all’imputato – accusato di avere ripreso col telefonino lo stupro di gruppo – è stato riconosciuto il non aver commesso il fatto: perché il video in questione non è mai stato ritrovato e, dunque, è stato impossibile provare la concretezza dell’impianto accusatorio nei suoi confronti.

Non è escluso tuttavia che la Procura impugni questi proscioglimenti. Il caso era esploso dopo che la disabile era stata portata in pronto soccorso dai famigliari, ed i sanitari avevano riconosciuto gli inequivocabili segni e ferite derivanti da rapporti sessuali violenti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità