Violenza sulle donne, in pronto soccorso un codice giallo dedicato

La novità su proposta del consigliere regionale Stefania Pucciarelli: il sistema permetterà di riconoscere rapidamente le probabili vittime di violenza domestica, garantendo loro una più celere e sicura accoglienza

Violenza sulle donne, in pronto soccorso un codice giallo dedicato
Chiavari - Lavagna, 21 Dicembre 2017 ore 13:36

Un codice giallo per le donne vittima di violenza: obiettivo l'accoglienza rapida ed efficace in ospedale, prevenendo i ripensamenti.

La novità in pronto soccorso per le vittime di violenza

Approvato ieri in Consiglio regionale l'ordine del giorno proposto dal consigliere della Lega Nord Stefania Pucciarelli, che prevede l'instaurazione di un codice giallo nei pronto soccorso liguri "dedicato" alle emergenze che coinvolgano donne potenziali vittime di violenza domestica. Attraverso questo sistema, che scatterà attraverso la presenza in ciascun centro d'emergenza di un infermiere appositamente formato e in grado di collegarsi ad una banca dati dell'Asl che registra se la paziente è mai stata prima di quel momento ricoverata per altri episodi di violenza, si potranno riconoscere immediatamente le probabili vittime di violenza assistendole in tempi adeguati. Si parla di tempi entro i 20 minuti dall'ingresso in pronto soccorso, con conseguente accoglienza in isolamento rispetto agli altri pazienti, in una "stanza rosa" dedicata: vi è infatti l'alta possibilità che, se non assistita in tempi rapidi, la donna vittima di violenza possa smarrire il coraggio, sin lì trovato, di rivolgersi ai sanitari ed andarsene. Questo codice giallo dedicato limiterà tale pericolo.