Cultura
LIBRI

A Lavagna arriva La belva di Garait

Presentazione giovedì 21 luglio alle ore 21: l'autore Mauro Zanetti dialogherà con la giornalista Claudia Sanguineti, nell'ambito della rassegna organizzata dalla Libreria Fieschi

A Lavagna arriva La belva di Garait
Cultura Chiavari - Lavagna, 20 Luglio 2022 ore 07:38

Continuano gli appuntamenti organizzati dalla Libreria Fieschi di Lavagna: presentazioni di libri con l'autore in via Dante e piazza Marconi, un ricco programma quest'anno per tutti i gusti e un'occasione per incontrare gli scrittori, entrare dentro ai loro libri e scoprire tanti aspetti inediti e curiosi.

Giovedì 21 un viaggio dentro ad un Trentino inedito

Il prossimo appuntamento è per giovedì 21 luglio con Mauro Zanetti, che dialogherà con la giornalista Claudia Sanguineti su un avvincente romanzo giallo, "La belva di Garait", edito da NullaDie Edizioni. Il libro è anticipato da "Tracce parallele", sempre NullaDie Edizioni, mentre il 25 luglio uscirà un nuovo lavoro, "I fili del mondo" ambientato tra l'altro in Liguria.

Ne "La belva di Garait" il questore Gerola e la sua squadra sono questa volta alle prese con l'orrore che si rifugia in un bosco del Trentino. La belva di Garait è una lenta discesa nel buio dell'anima che porterà i protagonisti a confrontarsi con le loro certezze, per riuscire a dipanare l'intricata matassa di questa indagine che li condurrà davanti al lato più oscuro dell'animo umano.

L'omaggio a Vittorio Gassman

Intanto, lunedì 18 luglio in piazza Marconi la rassegna ha reso omaggio al mattatore Vittorio Gassman nel Centenario dalla nascita. Lavagna, dove curiosamente Gassman non è mai stato, per ricordare il grandissimo attore, ha dedicato al mattatore un appuntamento culturale con un reading di letture in programma lunedì 18 luglio, in Piazza Marconi, alle ore 18, con la partecipazione dello scrittore, giornalista, conduttore televisivo Bruno Gambarotta. Alla manifestazione, organizzata in collaborazione con gli assessorati al Turismo e alla Cultura del Comune di Lavagna, e appunto con la Libreria Fieschi, insieme con Bruno Gambarotta, hanno partecipato il regista e sceneggiatore Antonio Farisi, l’attore Lorenzo Scarpino, il disegnatore e vignettista genovese Davide Sacco e il giornalista Mauro Boccaccio.

Il traguardo del centenario della nascita di Vittorio Gassman è stato ricordato con ricordi, pensieri e riflessioni da Bruno Gambarotta che anche a Lavagna, dopo il successo al Salone Internazionale del Libro di Torino, ha presentato la sua ultima fatica “L’albero delle Teste Perdute” (Manni Ed). Il disegnatore e vignettista genovese Davide Sacco ha portato a Lavagna un ritratto originale di Vittorio Gassman, autografato dal Mattatore. Il regista e sceneggiatore Tonino Farisi ha invece trattato la figura di Vittorio Gassman capace di unire in modo straordinario il teatro, il cinema e la letteratura. Il giovane attore della Scuola di recitazione del Teatro Nazionale di Genova Lorenzo Scarpino ha letto invece alcuni brani del libro autobiografico di Vittorio Gassman “Un grande avvenire dietro le spalle-Vita, amori e miracoli di un mattatore"- narrati da lui stesso. (Longanesi). Il giornalista Mauro Boccaccio nel suo recente libro “Riviera Capitale” (Panesi Edizioni) racconta episodi inediti del Mattatore lontani dalla sua immagine pubblica, vissuti seguendo e incontrando in diverse occasioni Vittorio Gassman a Genova.

I prossimi appuntamenti della rassegna:

Intanto, ecco i prossimi appuntamenti. Gli aggiornamenti sulla pagina Facebook della Libreria Fieschi.


 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter