A Lavagna è allestita la mostra “1989”

Aperta sino a fine mese in biblioteca

A Lavagna è allestita la mostra “1989”
Chiavari - Lavagna, 19 Gennaio 2020 ore 10:35

Si è aperta giovedì 9 gennaio 2020, nella Sala delle Ardesie della Biblioteca Serbandini Bini di Lavagna la mostra per ragazzi “1989”, visitabile tutti i giorni feriali fino al 31 gennaio.

La mostra

Il 9 novembre 1989 cadde il Muro di Berlino – un evento che continua tuttora a influenzare e colpire la nostra quotidianità in Europa. Per le generazioni più anziane i ricordi sono ancora vivi, mentre per gli alunni di oggi il Muro di Berlino non è altro che un capitolo di storia. Prodotta e pubblicata dall’editore romano orecchio acerbo in collaborazione con il Goethe-Institut Italien, la mostra accompagna le illustrazioni di Henning Wagenbreth con brevi storie scritte da famosi scrittori europei (Didier Daeninckx, Heinrich Böll, Olga Tokarczuk, Max Frisch, Ljudmila Petrusevskaja, Andrea Camilleri, Jiri Kratochvil, Elia Barceló, Miklós Vámos, Ingo Schulze) raccolte nel libro “1989-Dieci storie per attraversare i muri”, pubblicato anche in tedesco.

Per ogni tavola illustrata esiste una storia dedicata al tema dei muri, intesi nel più vasto senso del termine: i muri nelle nostre teste, le cose che dividono le persone e ostacolano la loro vista.

L’assessore alla Cultura Chiara Oneto ricorda:

“In vista di questa opportunità offertaci dal Goethe Institute di Genova, nella persona di Bettina Pageler, in collaborazione con il presidente dell’Associazione Biblioteca Langella, ci auguriamo che i ragazzi visitino la mostra soffermandosi in un’esperienza di apprendimento profonda e più che mai attuale”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: