Cultura
società economica

Corpi intermedi, il mondo del No-profit a convegno a Chiavari

Interverrà anche Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà. Modera l'assessore Fiammetta Maggio

Corpi intermedi, il mondo del No-profit a convegno a Chiavari
Cultura Chiavari - Lavagna, 26 Novembre 2021 ore 15:13

Giovedì 2 dicembre 2021 alle ore 18.30 presso la Sala Ghio-Schiffini della Società Economica avrà luogo un convegno al quale presenzieranno studiosi, professori e presidenti di associazioni rappresentanti i corpi intermedi della società. Da una profonda analisi, reperibile all’interno del libro di recete pubblicazione, “Una società di persone? I corpi intermedi nella democrazia di oggi e di domani”, si evince che la Liguria è ai primi posti in Italia nel terzo settore, con quasi 11.000 istituzioni non profit, una ogni 142 abitanti. Sono circa 300.000 i liguri impegnati nel volontariato e 17 adulti su 100 donano contributi a enti e associazioni non profit. Oltre 7 enti su 10 sono impegnati in attività culturali, sportive e ricreative. Il resto è rappresentato da sindacati, sanità, istruzione, ambiente e religione.

I relatori

Intervengono: Francesco Bruzzo, Presidente Società Economica di Chiavari, Tiziano Treu, Presidente CNEL, Evandro Botto, già professore di Filosofia morale, Università Cattolica del Sacro Cuore, Gabriella Andraghetti, Presidente Banco Alimentare Liguria, Domenico Del Favero, Responsabile CGIL Zona Tigullio-Golfo Paradiso, Giancarlo Durante, Presidente Gruppo Territoriale del Tigullio di Confindustria Genova, Stefano Giacometti, Vicepresidente Rete Maker, Lucia Merione, Referente Forum Terzo Settore Tigullio, Don Paolo Zanandreis, Direttore Ufficio Pastorale del Lavoro Diocesi di Chiavari e Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà.

Modera Fiammetta Maggio, Assessore Servizi Sociali, Famiglia, Pubblica Istruzione, Comune di Chiavari.

Gli interventi

“La pandemia - osserva il Presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, Giorgio Vittadini - ha esaltato il ruolo del terzo settore che ha affiancato l’intervento pubblico in settori chiave come l’assistenza e la salute. Certo l’emergenza Covid ha penalizzato alcuni comparti come asili, centri diurni per invalidi, attività sportive e ricreative. Nonostante la crisi, privati ed enti pubblici hanno sostenuto con donazioni e contributi il terzo settore, riconoscendo il suo grande valore sociale e contribuendo a diffondere la cultura della sussidiarietà”.

“Un preziosissimo contributo e un’importante occasione di confronto e conoscenza – spiega l’assessore ai servizi sociali, Fiammetta Maggio – Gli interventi che caratterizzeranno l’incontro garantiranno testimonianze preziose ed efficaci da parte di figure direttamente coinvolte nel campo della mediazione tra cittadini ed istituzioni. Gli ospiti in prima persona lavorano per migliorare i rapporti tra il cittadino, i produttori e le istituzioni pubbliche, in un’ottica di continua collaborazione. Per la prima volta a Chiavari ospitiamo un convegno di questa importanza e valore, al quale potranno partecipare i cittadini sia in presenza, con numeri contingentati, che da remoto, sui canali Facebook e YouTube del comune di Chiavari”.

Non profit in crescita anche con la pandemia

Il ruolo del non profit è cresciuto in Italia, anche durante la pandemia. Il non profit è un universo che conta in Italia 375.000 istituzioni tra associazioni, fondazioni e cooperative sociali, in aumento del 25% rispetto a 10 anni fa. Gli italiani che partecipano ad attività associative sono 10,5 milioni, vale a dire 1 su 5 tra chi ha più di 14 anni. Il valore della produzione è stimato in 80 miliardi di euro e sfiora il 5% del Prodotto interno lordo. Gli addetti sono 900.000 (70% donne), ai quali si aggiungono 4 milioni di volontari.

È obbligatoria la prenotazione a eventocorpiintermedi@comune.chiavari.ge.it o
telefonando al numero 0185365499 da lunedì a venerdì dalle 8,30 alle 11,30 entro e non
oltre il 29 novembre, fino ad esaurimento posti.