Menu
Cerca
Il decreto

Ecco i protocolli di sicurezza per bande e cori

Distanze di sicurezza, accessi al palco altre disposizioni

Ecco i protocolli di sicurezza per bande e cori
Cultura Chiavari - Lavagna, 17 Giugno 2020 ore 10:09
Quasi tutto pronto a ripartire: tra le varie attività che hanno caratterizzato le estati ( e non solo) negli anni scorsi, ci sono anche le esibizioni musicali di bandi e cori. Ecco che cosa prevede per i musicisti, direttori d’orchestra (e pubblico) il nuovo decreto.

Le disposizioni per il mondo della musica

Il DCPM del 11/06/2020, nel dare continuità al precedente decreto del 17/05/2020 che sospendeva gli spettacoli e le manifestazioni aperte al pubblico fino al 14/06/2020, attraverso le disposizioni inserite negli allegati definisce I vincoli per la ripresa di tale attività.
In particolare si ritiene importante evidenziare che:
l’entrata e l’uscita dal palco (o dalla sala prove) dovrà avvenire indossando la mascherina, che potrà essere tolta durante l’esecuzione musicale se sono mantenute le distanze interpersonali.
L’ingresso nei locali dovrà avvenire in maniera ordinata, mantenendo il distanziamento interpersonale, dando la precedenza a coloro che dovranno posizionarsi nelle postazioni più lontane all’accesso.
  • i musicisti dovranno mantenere la distnza interpersonale d almeno 1 metro indossando la mascherina;
  • per coloro che suonano gli strumenti a fiato, la distanza interpersonale minima sarà di 1,5 metri; per gli ottoni, ogni postazione dovrà essere provvista di un contenitore per la raccolta della condensa, contenente liquido disinfettante
  • i componenti del coro dovranno mantenere una distanza interpersonale laterale di almeno 1 metro e di 2 metri tra le eventuali file del coro e dagli altri soggetti presenti sul palco;
  • per il Direttore, la distanza minima con la prima fila dovrà essere di almeno 2 metri;
  • le distanze citate precedenti punti possono essere ridotte solo ricorrendo a barriere fisiche, anche mobili, adeguate a prevenire il contagio tramite droplet;
  • lo svolgimento delle manifestazioni pubbliche è consentito solo in forma statica, a condizione che, nel corso di esse, siano osservate le distanze sociali prescritte e le alre misure di contenimento;
  • restano sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto quando non è possibile assicurare il rispetto delle condizioni sopra citate.
A tale proposito si rammenta che, qualora gli spazi della sala prove non fossero sufficienti a garantire il distanziamento previsto dalle norme, si consiglia di effettuare le prove per sezioni. Si ricorda inoltre che, al fine di contrastare e contenere il contagio da COVID-19 è necessario verificare la sussistenza di opportune condizioni igienico-sanitarie sintetizzate nelle prassi di seguito e estrapolate dagli allegati del DCPM del 11/06/2020.
Condividi
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli