Cultura
CHIAVARI

Ecco la mostra "Ogni corpo è arte" per contrastare la violenza fisica e psicologica

Dall'8 al 12 marzo alla Torre Civica

Ecco la mostra "Ogni corpo è arte" per contrastare la violenza fisica e psicologica
Cultura Chiavari - Lavagna, 07 Marzo 2022 ore 12:29

Si è svolta questa mattina presso la Sala della Torre Civica di Chiavari la presentazione alla stampa della mostra “Ogni corpo è arte- diciamo no al body shaming”.

La mostra

La mostra, organizzata nel percorso di alternanza scuola lavoro dal Liceo Luzzati di Chiavari in collaborazione con la Sezione Anpi di Chiavari “Paolo Castagnino Saetta” e con il Patrocinio del Comune di Chiavari rimarrà aperta al pubblico da domani, martedì 8 marzo, sino a sabato 12 marzo.

“E’ l’ennesima dimostrazione che la collaborazione con il territorio è la sola strada da percorrere, perché la nostra Sezione deve continuare ad occuparsi anche di temi quotidiani e di attualità e il tema del body shaming e della violenza psicologica è assolutamente di primaria importanza” commenta così Maria Grazie Daniele, presidente della Sezione Anpi.

Alla presentazione ha partecipato anche la Sindaca Facente Funzioni Silvia Stanig: “come Comune non potevamo non partecipare e non supportare questo evento. La violenza sulle donne, fisica e/o psicologica è un tema purtroppo centrale al giorno d’oggi, come Amministrazione supportiamo quindi ogni tipo di iniziativa per contrastarla e per sensibilizzare la cittadinanza”.

“L’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro si è dimostrata ancora una volta preziosa per il nostro Liceo, non è il primo progetto che portiamo avanti con le associazioni del territorio e le ragazze e i ragazzi si sono dimostrati attenti e molto interessanti a portare avanti questo argomento così attuale” commenta così la Preside del Liceo Artistico Luzzati, Manuela Carli.

“Siamo state noi studentesse per prime a proporre alla scuola il tema del body shaming. Si tratta di una piaga e di una violenza psicologica molto presente, purtroppo, soprattutto tra i più giovani e che con l’uso dei social si sta ingigantendo. Con questa mostra speriamo che la nostra generazione, ma anche quelle prima di noi, possano capire che tipo di fenomeno è e di che tipo di violenza le ragazze e i ragazzi si trovano spesso a subìre”, commentano Irene Pannozzo, Anna Bregante e Sofia Mina Irene della classe 3B.

La mostra interattiva, in modo che i visitatori possano capire a pieno il fenomeno, sarà visitabile, con la presentazione del Green Pass rafforzato” da martedì 8 a venerdì 11 dalle 16 alle 19 e sabato 12 marzo dalle 9 alle 12.30.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter