Menu
Cerca

I primi 70 anni di Giuffra: il pittore festeggia con una mostra

Sarà allestita in occasione di Expo Fontanabuona Tigullio

I primi 70 anni di Giuffra: il pittore festeggia con una mostra
Cultura Valli ed entroterra, 05 Agosto 2018 ore 14:57

Il modo migliore per festeggiare il settantanni di Giacomo Mauro Giuffra, il noto e bravo pittore tribognino, è senza dubbio la mostra che l’infaticabile Renato Lagomarsino sta allestendo in occasione della 34^ edizione di Expo Fontanabuona Tigullio in programma dal 30 agosto sino al 2 settembre a Calvari. La location non potrà che essere il Lascito Cuneo, i locali ben si addicono nel celebrare uno dei principali artisti della Val Fontanabuona.

Una vita dedicata all’arte

“L’unica arte accessibile a tutti e fare bene ed essere buoni”,  in questa semplice, ma significativa frase, si racchiude il pensiero di Giuffra, anacronistico rispetto al terzo millennio che sembra aver sperperato tanti dei valori cari al bravo pittore. Una vita intensa da quando nasce a Chiavari, il 20 luglio 1948, per poi entrare in seminario all’età di 11 anni. Poi il talento emerge, arrivano gli studi presso l’Istituto Statale d’Arte di Chiavari e l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. Il periodo più intenso arriva agli inizi degli anni Settanta quando vive e lavora a Roma. La vita nella capitale è piena di soddisfazioni  e riconoscimenti per il suo innato talento, conosce artisti e personaggi famosi. Ma Giuffra non insegue le luci della ribalta, i clamori del successo, pensa sempre più spesso a Tribogna e all’amata mamma, Maria Luigia Garbarino, una contadina intelligente e pratica. Così prende il treno e torna nella casa di Cassanesi dove vive e dipinge tutt’ora.

Nella foto, Mauro Giuffra e l’amico gallo “Bella”