Cultura

Il 26 dicembre apertura straordinaria dei Musei del Videogioco, del giocattolo e della civiltà contadina

A Gattorna di Moconesi le diverse realtà resteranno aperte tutto il pomeriggio

Il 26 dicembre apertura straordinaria dei Musei del Videogioco, del giocattolo e della civiltà contadina
Cultura Valli ed entroterra, 18 Dicembre 2017 ore 17:23

"Natale con i tuoi, a ‪Santo Stefano divertiti con noi": questo il motto del  Museo del ‪Videogioco e del Polimuseo del ‪‎giocattolo e della civiltà contadina di Gattorna di Moconesi, che aprono straordinariamente per martedì 26 dicembre, dalle 15.30 alle 19.30.

Per tutti panettoni, pandolci e brindisi

"A grande richiesta anche quest’anno i Musei più divertenti del Levante resteranno straordinariamente aperti a Santo Stefano per farvi trascorrere una giornata di emozioni, gioco e divertimento - promettono gli organizzatori -.  E per tutti panettoni, pandolci e brindisi".

Il Museo del Videogioco

Dal Pong al Commodore64, dal Nes all’Amiga, dal Vectrex al Virtual Boy, da Super Mario a Sonic fino a Lara Croft e oltre: nell’esposizione di oltre 1000 pezzi si potranno ritrovare i beniamini degli ultimi 40 anni, tra grandi classici, successi planetari, personaggi iconici e flop inaspettati, in un percorso capace di incuriosire chiunque. Ma i videogiochi non sono fatti per essere solo esposti: in questo Museo si può giocare a tante delle storiche console e ai mitici cabinati che si trovavano nei bar e nelle Sale Giochi.  "Potrete così sfidare voi stessi o gli amici e ritrovare le atmosfere e le emozioni degli anni ’80 e ’90  - ricordano gli organizzatori - con The Simpson, Puzzle Bobble, Michael Jackson's Moonwalker, The New Zealand Story, Gauntlet Legends, Special Criminal Investigation, Spike Out, World Rally Championship, Battle Flip Shot, Virtua Striker, Fighting Mania e l’incredibile cabinato di Ken Shiro, dove dovrete combattere fisicamente come 'il guerriero'. Con decine di postazioni gioco il divertimento è assicurato per tutti, di ogni età".

Il Polimuseo

Il Polimuseo del giocattolo, delle curiosità naturalistiche e della civiltà contadina saprà invece stupire grandi e piccoli con trenini, giochi di latta, soldatini, bambole antiche e poi animali, minerali, rettili, serpenti, conchiglie e infine con un salto nel tempo dei nostri nonni, quando si usava il torchio, l’acchiappamosche, l’attrezzo succhia sangue, ma anche la bicicletta del panettiere e altri oggetti di altri tempi.

INFO:
Gattorna presso palazzo scuole medie
Aperti dalle 15.30 alle 19.30 - ultimo ingresso ore 19
Entrata gratuita, offerta gradita a sostegno del progetto
Contatti: 338/5933282
Pagina facebook La MECCA - Il primo museo del Videogioco d'Italia