La curiosità

Il covid 19 visto attraverso i giornali e l’arte del maestro Angelo Gnecco

Ultimate le tre le originali opere che il noto artista genovese ha voluto dedicare ai principali quotidiani e al nostro settimanale

Il covid 19 visto attraverso i giornali e l’arte del maestro Angelo Gnecco
Chiavari - Lavagna, 14 Luglio 2020 ore 14:29

Quando persino il covid-19 e le prime pagine dei giornali possono essere spunto per un grande artista. Angelo Gnecco nel Tigullio ormai lo conoscono tutti, insieme alle sue Fiat 500 d’antan con impresse le tipiche case liguri dipinte dal sapiente pennello è spesso presente alle più importanti manifestazioni che si svolgono nel territorio da Portofino alla Fontanabuona.

La curiosità

Come tutti durante il lockdown è dovuto rimanere in casa per alcuni mesi informandosi attraverso  la stampa e la televisione di quanto stava accadendo in Italia e nel mondo. Settimane che, in modo particolare gli over 65 e Gnecco è tra questi, hanno vissuto con trepidazione e preoccupazione. Ma un artista non si scoraggia mai. Così le principali prime pagine dei quotidiani e del nostro settimanale sono diventate lo spunto per alcuni quadri decisamente originali.

“Ho cercato i titoli più rappresentativi di quanto è accaduto – racconta l’autore – creando alcuni quadri”.

Se i quotidiani hanno fotografato quanto stava accadendo giorno dopo giorno, a Il Nuovo Levante il compito di raccontare le tante storie della pandemia che non ha risparmiato il Tigullio.

“Nel quadro trovano posto le prime pagine di sei settimane diverse – continua Gnecco –  partiamo dal periodo più drammatico del contagio e purtroppo dei morti, per arrivare a notizie più rassicuranti, con la speranza di lasciarsi presto alla spalle giornate buio che mai avremmo immaginato di vivere”.

L’artista ha inserito nel quadro le immancabili caratteristiche casette chiudendo poi il tutto con un grata che rappresenta quella prigionia forzata alla quale abbiamo dovuto giocoforza soggiacere. Momenti che resteranno impressi nelle nostre menti per molto tempo. Per quanto riguarda i titoli a tutta pagina dei quotidiani, due sono particolarmente significativi: “L’ora più buia” e “Chiude l’Italia”.  Gnecco ha ripreso a esporre nel fine settimana in via Lorenzo a Genova, per quanto riguarda la pandemia ha voluto fare solo tre opere, un cammeo nell’estro dell’artista, con la speranza di dimenticare, così, come ben sottolineato nel titolo di un quotidiano: “L’ora più buia”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità