Il nuovo album de I Maghi di Carroz

Ha un animo folk il nuovo lavoro della band più conosciuta del Levante ligure

Il nuovo album de I Maghi di Carroz
03 Ottobre 2017 ore 14:16

Nuovo album per I Maghi di Carroz, tra le band più conosciute del Levante ligure. Ha un’anima tutta folk il nuovo lavoro del gruppo, che quest’anno spegne 10 candeline.

Il disco “Let’s folk!!”

«Alla vigilia del decimo anno di attività, il 2016 è stato un anno di grandi cambiamenti per I Maghi di Carroz. Una nuova line-up e la naturale decisione di dirottare il repertorio sempre più verso un certo tipo di folk che meglio esprime la natura della nuova formazione». Con queste parole uno dei gruppi più conosciuti della zona presenta il suo nuovo, ultimissimo lavoro, l’album “Let’s folk!!”. «E’ proprio durante la prima stagione dei nuovi Maghi di CarrOz – continua la band – che abbiamo ricevuto moltissime richieste di materiale registrato da parte di amici che sono venuti ad ascoltarci. Questo cd è il risultato di questo nuovo inizio».

Un lavoro che segna un’identità trasformata

E nuovo inizio sia: il disco, registrato il 17 dicembre 2016 al Teatro Lux di Sestri Levante, mixato e masterizzato da Stefano Malvasio al Red Land Home Studio, è un viaggio nell’anima più folk dei Maghi. Da “Irish Rover” a “Dirty old town” , da “Matilda’s dance a “Drunken Lullabies” sino a “Vivi la vita ballando”, difficile stare immobili, l’energia è preponderante e coinvolgente. Un lavoro che segna un’identità trasformata, che a contatto con il pubblico sa ben condividere non solo canzoni, ma soprattutto emozioni.

I componenti della band

C’è Massimo Cremon alla voce, Alice Nappi al violino, Andrea Carozzo alla fisarmonica, Andrea Quarantelli alla chitarra, mandolino e voce, Mauro Caprile alla chitarra e voce, Andrea Fortunato al basso e Stefano Malvasio alla batteria. E poi, dietro le quinte, c’è Carlo Malvasio, vera e propria anima organizzativa dei Maghi di Carroz: una guida preziosa per tutti. Nel disco, le foto sono di Roberta Cosso, con la collaborazione di Nicola Dongo e Andrea Fortunato. «Vogliamo dedicare questo cd a tutti coloro che ci hanno scelto e continuano a sceglierci. Un grazie a chi partecipa ai nostri concerti (gli ultimi, quest’estate, a Zoagli e Sori, senza dubbio quello più bello in Trentino: i Maghi sono stati convocati a Rovereto per un grande concerto e in arrivo sono previste nuove date, ndr): ai locali, ai Comuni e alle associazioni che hanno deciso di investire su di noi, a chi ci supporta, a chi ci ha compreso. Noi ce la mettiamo tutta per prendervi per mano… e coinvolgervi nel nostro viaggio».

(La foto  è di Fabrizio Massa)

 

Scopri le altre notizie de Il Nuovo Levante cliccando qui

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità