Menu
Cerca

La chiesa di San Martino di Licciorno approda su Rai 2

La chiesa di San Martino di Licciorno approda su Rai 2
Cultura Valli ed entroterra, 11 Novembre 2018 ore 18:36

“Alice è riuscita a mobilitare l’intero paese di Sopralacroce”. Così la giornalista di Rai Due introduce il servizio dedicato a San Martino di Licciorno. Alice ha scritto alla trasmissione Tutto il Bello che c’è per far conoscere le bellezze di Borzonasca, tra cui il Volto Megalitico, la scultura rupestre più grande d’Europa e l’Abbazia di Borzone e la meravigliosa chiesa di San Martino. Alice Signaigo racconta l’amore scoppiato per quella chiesetta, per quell’edificio millenario nascosto nel bosco.

Pulizia sentieri, organizzazione di feste e ricerca delle origini

L’incontro è avvenuto da adulta, durante un’escursione. La giovane ragazza stava accompagnando due turisti stranieri quando all’improvviso eccolo, quel campanile misterioso nascosto tra gli alberi.

“E’ il posto più bello del mondo. Da lì ho capito che Sopralacroce e San Martino andavano visitate e anche salvate”.

E’ cominciata così una mobilitazione per la riscoperta di un luogo dal sapore magico. Qualcuno se lo ricordava nelle foto dei genitori, mentre qualcun altro ci andava da bambino, ma nessuno è rimasto immune dal fascino della zona. Ai microfoni del TG2, intervistato anche Carmelo Lucchetti che ha raccontato di un’antica tradizione:

“A Natale venivamo a prendere il ginepro per fare l’albero di Natale e intanto passavamo dalla chiesa”.

Giovani e adulti si sono messi in gioco per salvare quella chiesetta rimasta nel cuore di tutti. Adele Repetto sta cercando di ricostruirne la storia consultando i documenti. Pare che fosse un monastero con tanto di ostello per i viandanti e nel 700 ospitava la sede di una Confraternita. L’unica certezza? Quando è stata costruita non era isolata nel bosco. Carmelo Lucchetti invece si è concentrato sulle tecniche della costruzione. Da due anni a questa parte l’area si è ripopolata grazie alle feste organizzate con spettacoli e antichi mestieri. Martina Migliazzi ha raccontato la nascita del gruppo di pulizia dei sentieri. Quest’anno la sfida è inserire la chiesa tra i luoghi del Cuore del Fai.

Il 30 settembre all’evento Medioevo e Mistero per salvare la chiesa di San Martino ha partecipato anche la fata Sonia, premiata il 10 novembre al Gran Galà XXI edizione del Premio Internazionale artista dell’anno Cristoforo Colombo di La Spezia