Cultura
IL RICONOSCIMENTO

Lavagna, città che legge 2022-2023

La qualifica dal Centro per il libro e la lettura e da Anci dedicata ai Comuni che si impegnano a svolgere attività di promozione della lettura sul proprio territorio

Lavagna, città che legge 2022-2023
Cultura Chiavari - Lavagna, 23 Novembre 2022 ore 12:10

“E’ online l’elenco dei Comuni che hanno ottenuto la qualifica di Città che legge per il biennio 2022-2023 e Lavagna c’è!”: a renderlo noto l’assessore alla Cultura e Politiche giovanili Chiara Oneto.

La qualifica di "Città che legge"

Il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI, intende promuovere e valorizzare con la qualifica di "Città che legge" le Amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio, riservando ai Comuni eletti la partecipazione all’omonimo bando di finanziamento “Città che legge” per progetti meritevoli che abbiano come obiettivo la promozione del libro e della lettura.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, attraverso biblioteche e librerie, ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri), impegnandosi anche a promuovere la lettura con continuità attraverso la stipula di un patto locale per la lettura con cui prevedere e programmare una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati al fine di realizzare pratiche condivise.

Il patto per la lettura di Lavagna

Anche Lavagna ha stipulato un suo patto per la lettura, che in quanto espressione dell’impegno e della vitalità del territorio è pertanto suscettibile di modifiche e nuove adesioni, e vuole porsi come strumento programmatorio delle varie iniziative.

“Oltre alle numerose attività della Biblioteca Civica Serbandini Bini e della Ludobiblioteca Libringioco, importante è il contributo dell’Istituto scolastico, dei gruppi di lettura, delle librerie e delle associazioni cittadine, tasselli fondamentali di una rete di promozione molto attiva sul nostro territorio cittadino, che hanno contribuito, contribuiscono e contribuiranno a diffondere l'importanza e la bellezza della lettura, con passione ed impegno. Senza la loro preziosa collaborazione questo riconoscimento non sarebbe stato possibile!”, conclude Oneto.

Qualche giorno fa all’interno dell’iniziativa Libriamoci 2022 gli studenti e gli insegnanti della Scuola Don Gnocchi hanno inaugurato la propria biblioteca, intitolata allo scrittore Luis Sepulveda, e tante altre iniziative sono in programma come “Storie di Lupi che non fanno paura” a cura della Ludobiblioteca Libringioco in previsione per giovedi 24 novembre 2022 in Piazza Ravenna, a dimostrazione della continua attività rivolta alla promozione della lettura.

Seguici sui nostri canali