Menu
Cerca

Lûnäio de Ciävai 2019, omaggio a Umberto Vittorio Cavassa

Nel nuovo calendario di O Castello viaggio nella Chiavari di una volta: il lavoro di Cesare Dotti

Lûnäio de Ciävai 2019, omaggio a Umberto Vittorio Cavassa
Cultura Chiavari - Lavagna, 21 Novembre 2018 ore 09:14

“A passeggio con Umberto nella Chiavari di una volta”: questo il nuovo titolo del Lûnäio de Ciävai 2019. Il calendario promosso dall’associazione O Castello e dalla Consulta Ligure, è come da tradizione curato dall’esperto di storia locale Cesare Dotti, che ci svela alcuni particolari del lavoro di quest’anno, come al solito non un classico calendario da parete, ma un vero e proprio percorso alla scoperta del territorio. Con il Lûnäio de Ciävai 2019 Cesare Dotti e O Castello rendono omaggio a Umberto Vittorio Cavassa.

Omaggio a Umberto Vittorio Cavassa

«“I giorni di Casimiro”, uno dei più bei romanzi liguri, quello chiavarese per antonomasia, lirica rievocazione del piccolo mondo provinciale della Chiavari ottocentesca, compie i 70 anni dalla pubblicazione nel novembre 1948 per i tipi della Arnoldo Mondadori Editore – spiega Dotti – . L’anniversario del libro precede poi quello, imminente, del 130° della nascita, nel 1890, del suo autore, Umberto V. Cavassa, che affermava di portare racchiusa nel proprio cuore la vecchia Chiavari descritta in quelle pagine, giovanile e gaia nel suo sole, profumata e quieta nel silenzio dei suoi chiari di luna. Cavassa la visse, non mutata, all’inizio del Novecento, negli anni della sua giovinezza, dandone commovente testimonianza con la pregnante dedica del romanzo.

Sono pagine che profumano di Tigullio, di poesia e di memorie, di care cose lontane e, in questa nostra pubblicazione, ne abbiamo voluto scegliere alcune, accostandole alle suggestive foto “de ‘na votta”, più o meno coeve, che molti di noi custodiscono nelle cantie di casa e in quelle del cuore. Chi scrive vorrebbe, così, far ripetere al lettore la propria esperienza di fanciullo quando, alla fine degli anni Cinquanta, portato per mano da suo padre, con la guida del romanzo di Umberto, percorreva itinerari chiavaresi tra i vicoli e le piazze, le casupole e i palazzi, le edicole di devozione popolare e le chiese, le botteghe e i laboratori artigiani, i viali e i cantetti, i viottoli tra i muri degli orti. Speriamo che questo Lûnäio 2019 spinga il lettore ad accostarsi ad una lettura integrale dell’opera di Cavassa».

 

Alcune immagini del Lûnäio de Ciävai 2019:

5 foto Sfoglia la gallery