Menu
Cerca

“Metropolis in my head”, il primo disco di Marte

All'anagrafe lei è Martina Saladino, 23 anni

“Metropolis in my head”, il primo disco di Marte
Cultura Chiavari - Lavagna, 08 Dicembre 2018 ore 15:46

Non è stato casuale, presentare il proprio lavoro nel tardo pomeriggio di martedì. Il 4 dicembre scorso, la cantautrice chiavarese “Marte”, all’anagrafe Martina Saladino (nella foto, al centro) di 23 anni, ha presentato in anteprima il suo primo disco “Metropolis in my head”, nella bottega dell’artista Franco Casoni in piazza San Giovanni a Chiavari, davanti a familiari, amici e sostenitori. «E’ un disco che è stato prodotto da Fulvio Masini, pubblicato da “Libellula Music” di Torino. Nove tracce arrangiate con la band che porterò fino a marzo in giro per l’Italia».

Diversi i motivi per cui Martina ha deciso di chiamarsi “Marte”: «Mi chiamo così perché simboleggia un pianeta, un qualcosa che ha voglia di esplodere. Avevo bisogno di portare un nuovo me in scena, ed ho deciso per “Marte”. E poi, mi chiamo Martina che significa “dedicata a Marte”, e infine sono nata di martedì, giornata nella quale sono accadute diverse cose positive… Insomma, non potevo chiamarmi diversamente». Una ventata di novità, dove è possibile ascoltare sia pezzi “strong” che momenti più intimi: «Un disco completo, con tante sfaccettature. Per questo primo importante lavoro voglio ringraziare la mia famiglia che mi ha sempre sopportato e supportato, e il mio produttore musicale che mi ha dato i modi e i mezzi per esprimere ciò che avevo in testa: “Metropolis in my head” è arrivato finalmente nelle mie “hands” nelle mie mani». Dopo la prima presentazione, il disco di “Marte” sarà ripresentato ufficialmente il prossimo 12 gennaio a Genova con un live.