Cultura
dal libro di valeria corciolani

Presentato a Venezia "Il morso del ramarro"

La prima a Chiavari il prossimo 7 ottobre

Presentato a Venezia "Il morso del ramarro"
Cultura Chiavari - Lavagna, 03 Settembre 2022 ore 08:21

Durante la 79^ Mostra del Festival di Venezia, la società di produzione cinematografica ligure CIMA PROD incontrerà i distributori esteri per il lungometraggio "Il morso del ramarro" e i referenti di piattaforme per la serie DARK TOWN

La distribuzione nazionale de "Il morso del ramarro", coordinata da Obiettivo Cinema - società con cui Cima Prod ha una forte convergenza di scopi e intenti - partirà il 7 ottobre prossimo e sarà proprio la città di Chiavari ad aprire il tour cinematografico, seguiranno Genova dal 19 ottobre e Milano dal 3 novembre. Sono in arrivo le date di Torino, Roma, Sestri Levante, Rapallo, Sanremo, Alba, Biella, Gorizia e via via molte altre.

Il film è patrocinato dal Comune di Chiavari e supportato dal Comune di Sestri Levante, località in cui è stato girato. Diretto da Maria Lodovica Marini con il prezioso supporto tecnico di Lucerna Films, è liberamente tratto dal libro omonimo di Valeria Corciolani, best seller nazionale e chiavarese doc, ristampato proprio in occasione della produzione.

E’ un giallo psicologico che si dipana tra Chiavari e Sestri Levante che si snoda su un tentativo di furto che avrà conseguenze inaspettate. Tre ricchi rampolli annoiati scelgono il furto d’appartamento per dare un guizzo di adrenalina alle loro giornate. Nonostante la preparazione, il colpo finisce male. I tre vengono prima perseguitati dalla maledizione lanciata dalla badante peruviana, poi scoperti e infine beffati.

La sceneggiatura ha visto la partecipazione del regista italo argentino Juan Bautista Stagnaro, già candidato all’Oscar come sceneggiatore per Camilla di Maria Luisa Bemberg, della scrittrice Valeria Corciolani e di Maria Lodovica Marini, nella doppia veste anche di regista. Il nome di Juan Bautista Stagnaro come supporter del montaggio costituisce un grande valore aggiunto.

Tra gli attori, molti quelli liguri, alcuni bravissimi esordienti. I nomi più noti a livello nazionale sono quelli di Tiziana Foschi, una delle componenti del famosissimo gruppo La Premiata Ditta, di Guido Roncalli, versatile attore che vanta una notevole esperienza iniziata con Pippo Baudo nel 1992 e approdata alla corte cardinalizia del premio Oscar Paolo Sorrentino, del fiorentino Massimo Pascucci, allievo del mitico Orazio Costa e di Lorenzo Marangon, giovane attore milanese. Da segnalare la partecipazione amichevole del critico Oreste De Fornari e della stessa Valeria Corciolani nei panni dei due docenti universitari.

Tra i partner d’eccezione Medianos, con il suo ideatore Massimiliano Ferrari, un board games sulla gestione e la risoluzione dei conflitti, uno dei temi portanti del film, come quello della rivincita dei Boomers e la Silver Economy.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter