Menu
Cerca

Primo Piano, il nuovo spazio a Chiavari che valorizza gli artisti

Uno studio di architettura e ingegneria ospita mostre: sino al 15 febbraio aperta quella di Mario Moronti

Primo Piano, il nuovo spazio a Chiavari che valorizza gli artisti
Cultura Chiavari - Lavagna, 02 Gennaio 2018 ore 11:35

Rimarrà aperta sino al 15 febbraio la mostra di Mario Moronti esposta nell’innovativo spazio di “Primo Piano”, situato nel centro di Chiavari.

Il progetto di “Primo Piano”

L’idea è nata da Paolo Salami, Stefano Ronca ed Emanuele Governari che all’interno del loro studio di architettura e ingegneria, situato nel centro di Chiavari, hanno creato lo spazio espositivo “Primo Piano” in corso Garibaldi 18/2 (telefono 0185/310539).

La filosofia di questa nuova realtà è contenuta nel nome stesso – spiegano gli ideatori – che oltre ad essere un’indicazione architettonica è anche riferimento alla volontà di accendere i riflettori su artisti“.

La serata inaugurale, avvenuta a metà dicembre, ha riscontrato un notevole successo, vista la calorosa partecipazione del pubblico e la presenza tra gli altri di amici e colleghi di Mario Moronti quali Luiso Sturla, Mario Rocca e Frederick Clarke.

La mostra esposta “Pitture e Sculture” di Mario Moronti

All’ interno della mostra è possibile ammirare tele prive di tratti orizzontali e verticali “che chiudono in gabbia” ma esaltate da sole diagonali e colori che esprimono vita tali da proiettare l’opera fuori dalla dimensione fino all’infinito, ceramiche che intrappolano le grandi forze della natura, il vento, i fulmini, il mare, da sempre fenomeni ben scolpiti nella mente dell’artista, fino ad arrivare ai libri come “la luce rimase inchiodata al cielo”, scultura realizzata in cellulosa e ferro.

Tema principale delle opere proposte dall’artista Mario Moronti è quindi l’analogia delle onde come pagine di un libro, dove l’onda o la pagina successiva è la naturale continuazione della precedente e si porta dietro informazioni legate a quella appena passata trasmettendo a chi le osserva parole ed informazioni non scritte.

L’esposizione dal titolo “Pitture e Sculture” continua fino al 15 febbraio: si potrà accedere allo spazio espositivo negli orari di ufficio da lunedì a venerdì o prenotando un appuntamento con l’artista al 0185/310539.

Mario Moronti, nato a Rieti, prima docente di pittura all’Accademia di belle arti di Genova poi un percorso che lo ha portato in Germania dove le sue opere hanno suscitato vasto interesse a partire dagli anni ’80 fa il suo ritorno a Chiavari dopo aver perso la vista in un’operazione chirurgica.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli