Cultura
Il progetto

Progetto Movi-menti: evento conclusivo a Sestri Levante

World café, laboratori e racconti venerdì 18 e sabato 19 novembre all'ex Convento dell'Annunziata

Progetto Movi-menti: evento conclusivo a Sestri Levante
Cultura Sestri - Val Petronio, 18 Novembre 2022 ore 11:58

Oggi, venerdì 18 e domani, sabato 19 novembre 2022 il Convento dell’Annunziata di Sestri Levante accoglie l’evento conclusivo del progetto interregionale Movi-Menti, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che ha visto impegnati in tre anni oltre 50 partner, tra Fondazioni di Comunità, cooperative e consorzi di riferimento nei territori della Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Campania e Sicilia.

L'evento

Il ricco programma di appuntamenti ed eventi organizzati tra il 18 e 19 novembre 2022 vedrà ancora una volta, oltre alla tavola rotonda di sintesi del triennio, la proposta un World Café, laboratori e racconti per bambini e famiglie.
L’evento è organizzato e promosso dal Consorzio Tassano Servizi Territoriali, capofila regionale del progetto Movi-menti che insieme ai partner locali (Il Sentiero di Arianna, Artù onlus, Opera Diocesana Madonna dei Bambini Villaggio del Ragazzo) hanno offerto a ben sei Istituti Comprensivi e al Territorio molte esperienze Stem e Outdoor per bambini e famiglie.
In particolare, Movi-menti, nel Tigullio e nel suo entroterra ha investito in esperienze capaci di coinvolgere studenti, docenti e famiglie attraverso laboratori di robotica, Philosophy for Children, giornalismo, fotografia, trekking e teatro itinerante… solo per citarne alcuni.

“Il progetto Movi-Menti ci ha dato la possibilità di stare bene sul territorio, di tessere relazioni e di pensare che, anche nel Tigullio, è possibile costruire un futuro per sé e per i propri figli - sostiene Stefano Aliquò, referente del progetto Movi-Menti per la Liguria - attraverso “linguaggi” differenti (sport, arte, STEM) ha saputo investire sui bambini e sulle bambine e su una Comunità Educante capace di crescere con loro e non solo per loro”.

L’obiettivo del progetto è stato quello di mettere in condizione i minori, in particolare quelli in situazione di svantaggio socio-economico, di fare esperienze educative attivanti e motivanti migliorando le loro capacità cognitive e relazionali, con conseguente impatto positivo sull’esperienza scolastica e diminuzione del rischio di abbandono e devianza attraverso la fondamentale partecipazione di scuola, servizi, famiglie, terzo settore, cittadini. Complessivamente con state realizzate circa 570 attività tra iniziative, incontri, laboratori che hanno coinvolto, nelle cinque 5 regioni, 5964 minori, 1890 genitori o affidatari, 1318 insegnanti e educatori.

E’ stato un processo continuo di costruzione, grazie ad una rete di oltre 50 partner che si è intrecciata e contaminata, scambiando metodologie, saperi, buone prassi. Famiglie e bambini hanno saputo così “affidarsi” e “fidarsi” della propria comunità educante e partecipare attivamente alla costruzione della stessa.

Frutto di un lavoro collegiale, tutte le attività laboratoriali, declinate in linee precise di intervento (Sportiva-Mente, Ingegnosa-Mente, Estiva-Mente, Attiva-mente, Viaggin-Mente, Traversal-Mente) hanno avuto un approccio basato sul problem solving collaborativo. Questo ha messo in relazione il sapere e il saper fare, il progettare e il realizzare e attraverso il gioco, il progetto ha offerto opportunità di crescita personale sia a minori che adulti.

Seguici sui nostri canali